Pippo Franco

Pippo Franco

Approda al Teatro San Babila con la sua Armata Brancaleone

57
0
stampa articolo Scarica pdf

Pippo Franco con “L'Armata Brancaleone” ha debuttato martedì 28 novembre presso il Teatro San Babila di Milano e vi rimarrà fino a domenica 3 dicembre.

L'attore e regista romano riporta in scena  una commedia  esilarante, ma al tempo stesso ricca di  contenuti e di spunti di riflessione.Tra i componenti dell'armata che accompagna Pippo nelle sue avventure, si posso  citare attori di rilievo come i comici Gegia, Battaglia & MiseferiLa commedia, liberamente ispirata ai film di Mario Monicelli, è caratterizzata da un'ironia ,  talvolta non cercata, che rappresenta in modo originale, il lato tragicomico dell'esistenza umana.

Il primo atto si apre con Brancaleone che, di ritorno dalla Terra Santa dove ha combattuto quella che lui crede essere la sua ultima battaglia, cerca asilo presso Colombello, clerico eremita, uomo di cultura ed esperto cerusico al servizio del Vescovo di Trani. Brancaleone è infatti in preda ad una crisi esistenziale, divorato dai sensi di colpa per essersi finto morto durante la sua ultima battaglia per sfuggire ai Saraceni, è persuaso di  dover espiare la sua colpa ingerendo un veleno che pretende da Colombello. Il clerico capisce però che il cavaliere è posseduto dai demoni e decide di dargli una purga persuadendolo che sia cicuta. Una volta tornato in sé, Brancaleone viene incaricato dal Vescovo di formare un’armata con cui combattere per liberare il Castello di Bellafonte, caduto in mano ai saraceni. Il cavaliere accetta l'incarico e parte subito per l'impresa insieme a Colombello e ad un lebbroso che si è unito a loro. Formare un’armata non si rivela tuttavia cosa facile e il condottiero riesce a raccogliere intorno a sé solamente una compagnia di comici incontrata in viaggio. Una serie di imprevisti che Brancaleone dovrà fronteggiare durante il cammino lo porterà a riflettere sulla sua esistenza. Il cavaliere ha infatti vissuto solo metà della sua esistenza come uomo d’armi mentre l’altra metà, quella legata ai sentimenti e alla visione spirituale dell’essere, gli è rimasta completamente sconosciuta. 

Lo spettacolo rappresenta in modo ironico e del tutto inedito, gli aspetti paradossali dell'esistenza umana. Gli attori sono tutti molto bravi ed hanno un bel ritmo in scena. Punto di forza sono senz'altro i brevi intermezzi cantati e le scene oniriche in cui il demone che affolla la mente Brancaleone prende le sembianze di una donna velata e si muove in maniera leggiadra, a metà tra il mimo e la danza. È una commedia sicuramente piacevole e divertente, ideale per una serata di svago.

Adriana Fenzi


Per info:

TEATRO SAN BABILA

Corso Venezia, 2/A - 20121 Milano -Tel. 02 798010

info@teatrosanbabilamilano.it

www.teatrosanbabilamilano.it

ORARIO DEGLI SPETTACOLI

martedì – giovedì – venerdì – sabato ore 20.30                

mercoledì – sabato - domenica ore 15.30

BIGLIETTI a partire da 12 euro

© Riproduzione riservata