Mia, Il Nuovo Romanzo Di Eugenia Romanelli

Mia, Il Nuovo Romanzo Di Eugenia Romanelli

L'ultima fatica dell'autrice firma di Vanity Fair, L'Espresso e Il Fatto Quotidiano. "Mia", edito da Castelvecchi, è il thriller che non ti aspetti.

156
stampa articolo Scarica pdf

Si intitola "Mia" ed è edito da Castelvecchi Editore l'ultimo romanzo di Eugenia Romanelli, giornalista e scrittrice che ha fondato e diretto varie testate dentro e fuori il confine italiano, tra cui il primo inserto culturale de "Il Fatto Quotidiano". Firma di "Vanity Fair", blogger per "L'Espresso", autrice per "Treccani" e molto altro ancora. Eugenia Romanelli è quanto di più sicuro un lettore stia cercando. Una scrittura avvincente che ammalia riga dopo riga, affascinando il pubblico anche con passaggi indicibili per la delicatezza dei temi e la sfrontatezza del pensiero, così privato da non dover esser detto. Così, il desiderio di un uomo per una bambina si fa largo tra le pagine della sua ultima fatica letteraria, in cui Romanelli scrive di una bimba di quattro anni di nome Mia e del suo ammiratore segreto che la fotografa di nascosto, cercando di avvicinarla. Tra Mia e l'ignoto uomo ci sono le due mamme, Valentine e Anna, una sempre indaffarata, l'altra sempre in giro per lavoro. Protagonisti della vicenda sono anche Xavier, Luisa e il loro grande e libero amore, consumato e fagocitato passione dopo passione, sempre alla ricerca di un nuovo limite da superare per allargare il confine del loro rapporto. Il romanzo-thriller disegnato ad arte dall'autrice, si sviluppa tra Roma e Málaga, su un'asse italo spagnola che catapulta il lettore in brevi parentesi cittadine che foraggiano una suspense in costante crescita, spronando il pubblico a divorare i brevi capitoli che pian piano conducono alla verità. Il libro, presentato lo scorso 25 luglio nell'ambito della storica rassegna teatrale "I Solisti del Teatro" diretta da Carmen Pignataro, ha visto l'autrice accolta da Annalisa Nicastro, direttrice di www.leggeretutti.net e dall'attrice e doppiatrice Nadia Perciabosco, che ha letto con grande trasporto alcuni passi del romanzo. #DaLeggere 

© Riproduzione riservata