Andreea Lazzari

Andreea Lazzari

Ci si preoccupa troppo di essere perfette fisicamente e si tiene un po' troppo al parere altrui.Circondarsi di persone vere e sincere è il segreto per vivere serenamente.

173
0
stampa articolo Scarica pdf

Buongiorno Andreea cominciamo la nostra intervista con una tua breve presentazione per i nostri lettori ?

Mi chiamo Andreea,ho 26 anni e vengo da Castro Marina, una cittadina molto rinomata del Salento.

L’effetto nostalgia è temutissimo da chiunque si occupi di creatività nella moda, eppure spesso il sentimento fa capolino anche dove meno lo si aspetta : ti chiedo nella breve storia della tua vita di modella quale capo ami oppure ti ha fatto impazzire trovandolo in qualche vecchia rivista di moda ingiallita nel tempo ?

T-shirt come minidress son molto carini;così come anche il pizzo che, inserito in modo fine e delicato in un capo,mi piace molto.Anche il pois su una giacchetta mi piace in particolar modo.Come abbigliamento mi piace variare,anche se la comodità non ha prezzo!

Ammiratori segreti, vedove ricche, chef strafatti, cantanti un po’ agé. Sono gli ingredienti di alcuni dei nuovi format che sono stati presentati al MIPTV, il grande mercato della televisione di Cannes :sei un ‘ appassionata di serie televisive, a quale film oppure fiction ti piacerebbe partecipare ?

Sì,mi piacciono molto le serie, le mie preferite sono quelle poliziesche, ma non disdegno alcuni prodotti diametralmente opposti come Un posto al sole.

Ovviamente,proprio per questa mia preferenza,sarebbe molto entusiasmante partecipare ad una serie polizesca.

Un utente italiano su tre non distingue sui social media la pubblicità dai contenuti. E il 75% di quelli che visita YouTube considera gli spot fastidiosi: usi il web in maniera consapevole ? Pensi mai di essere influenzata dalla miriade di informazioni che circolano in questo mondo virtuale ?

Faccio un uso limitato del web e dei social.Capita di imbattermi in pubbblicità e di solito devio poiché non mi piace essere forzata nelle cose e se qualcosa mi interessa approfondisco.

Qualche settimana fa in Piemonte è avvenuta una terribile tragedia :''Sono troppo grassa''. Poi le scuse ai genitori, un'ultima parola, ''addio'', scritta sul diario e il suicidio , facendosi travolgere da un treno. Così è morta, a Torino, una ragazzina di quindici anni. Ripeto, quindici anni. Non voglio fare retorica, ma davanti a notizie del genere la sconfitta è davvero di tutti…

Ecco ,viceversa,certi fatti di cronaca mi lasciano molto turbata.Questa è una tragedia forse anche un po’ figlia della” cultura” dell’ apparire che ormai domina, vedi il fenomeno influencer.

Ci si preoccupa troppo di essere perfette fisicamente e si tiene un po' troppo al parere altrui. Circondarsi di persone vere e sincere è il segreto per vivere serenamente e respirare la vita a pieni polmoni.Questo è il mio augurio per le persone.

Undici minorenni sono stati condannati a risarcire una coetanea perché avevano fatto circolare una sua foto nuda. A pagare il risarcimento di oltre 100 mila euro saranno i genitori perché, dice la sentenza, «è in capo al genitore l’onere di dimostrare il corretto assolvimento dei propri obblighi educativi e di controllo sul figlio»... Cosa ne pensi ?

Credo sia compito dei genitori educare, controllare e tutelare i propri figli, aiutandoli anche a non sbagliare.I social devono essere monitorati per quel che si può,ma soprattutto i ragazzi devono essere educati all uso dei social e del web in generale.Le buone e vecchie maniere son complete di educazione,rispetto,saggezza,obbedienza,lealtà ed è questo,a mio parere,il mix che ci vuole.

A Roma, a via Veneto spunta un'auto tappezzata di post it d'amore: «Sei la stella più bella di San Lorenzo» Finalmente aggiungo io si ritorna ad innamorarsi con gesti semplici e sinceri ?Come vivi questa città ?

La semplicità soprattutto nei rapporti umani premia sempre, rende tutto più durevole.In amore poi rappresenta al meglio l'unicità del vincolo che unisce due persone.Roma è meravigliosa,in ogni scorcio,vicolo,balconata,scalinata c’è sempre qualcosa di magicamente bello e splendido da ammirare.É avvolta da una magia millenaria che riverbera nell'aria, viverci per me è un privilegio.È una città dalle mille sfaccettature e spero che le negative vengano risolte al più presto come promesso e com è giusto che sia per poter dare il giusto merito e lustro alla “caput mundi”.

Mietta: «Spendo tutto per le scarpe, non mi entrano più nell'armadio» Il tuo armadio è messo nelle stesse condizioni di quello della cantante appena citata ?

Sono una donna e ovviamente mi piacciono molto e quindi...sneakers o tacchi l’armadio pieno è d’obbligo!

Una delle differenze tra la sensualità e la volgarità è che la seconda non incuriosisce nemmeno...?

Assolutamente vero.Credo che non ci sia nulla al mondo di così affascinante come la sensualità.Sensualità intesa anche come uno sguardo, l’intelligenza di una mente e come la bellezza di un sorriso.

E credo che sia ciò che stimola e attrae sempre, senza stancare mai.

Barbara D'Urso a Pomeriggio 5 ha svelato i nomi dei primi concorrenti che parteciperanno al Grande Fratello NIP Il primo è Simone Poccia , 23 anni, nato a Gaeta (Latina) il 16 gennaio 1995 ma vive a Formia ostacolista azzurro. Il secondo nome è quello di Valerio Logrieco, 30 anni di Bitonto, in provincia di Lecce, e lavora come modello: credi che programmi trash del genere possano aumentare la popolarità di un personaggio ? se invitata tu ci andresti al grande fratello ?

Bhé più che un pensiero personale è una constatazione.Quanto a me,non credo di essere la persona più adatta ad una convivenza forzata.

Ti ricordi il look di Madonna nel video di Don't tell me. Questa primavera (ma anche il prossimo autunno, se tutto va come deve) indosserete solo stivali texani : che ne pensi anche tu come le donne tendi a seguire la moda a qualunque costo ?

No assolutamente, alcune mode possono piacermi e infatti le apprezzo ma influenzare mai, seguo sempre un mio stile personale.

Progetti per il futuro ?

Cerco sempre di essere utile al prossimo e a chi ne ha bisogno….e ovviamente dedicarmi alla famiglia!

Antonello Tavoletta

© Riproduzione riservata