ANGELA BELLOMO

ANGELA BELLOMO

Lo stile unico e raffinato di capi eleganti, ricercati e bianchi, che valorizzano le forme di chi li indossa. Intervista di Michela Di Mattia

263
0
stampa articolo Scarica pdf

Il  15 aprile 2018  durante l’apertura della puntata di Domenica In la cantante Karima veste una casacca e un pantalone bianco, di seta bianca, abiti firmati da Angela Bellomo.

Come nasce la tua passione, raccontaci qualcosa su di te

La mia passione per la moda nasce  una trentina di anni fa, ho da sempre usato per la mia  crescita creativa ed  emotiva, il profumo magico  dell’ haute couture che mi ha permesso di  usare le mie capacità e di realizzare capi diversi.  Ho iniziato a farmi conoscere, nell’ambiente del fashion, sia come stylist che come direttrice creativa e  nel tempo ho vantato  collaborazioni con  diversi brand di moda di fama mondiale prima di approdare a Milano e inaugurare il mio Atelier di Moda.

Guardando il tuo sito e le tue pagine social non si può far a meno di notare la predominanza del colore bianco nei tuoi abiti. Come mai questa scelta?

Il bianco è il colore della purezza e della luminosità e rispecchia il mio mood dell’ Atelier . E’ per questo che molte mie creazioni sono di colore bianco. Questo uso del colore bianco lo  troviamo nelle mie creazioni, che valorizzano quel fascino, insito in ogni donna. Ma sarebbe troppo limitativo dire che le mie creazioni vivono solo di stoffe e tessuti di colore bianco, infatti  io realizzo capi utilizzando anche la gamma di tutti i colori disponibili. 

ll 5 maggio sarai ospite, in qualità di giuria e di sponsor sostenitore per un evento che avrà luogo a Sesto San Giovanni(Mi). La manifestazione premierà le storie più particolari di donne emigrate dal loro paese di origine e che hanno trovato la loro strada qui in Italia. Dobbiamo sempre spostarci in altri posti per poter affermare i nostri talenti. E’ successo anche a te?

Molto spesso dobbiamo spostarci per affermare il nostro talento. Sì anche a me è capitato, ho sempre pensato che Milano, sia la capitale del fashion  ed è per questo motivo che mi sono spostata e ho deciso di aprire il mio Atelier  in questa città. Milano  sa appropriarsi della tua identità ma se  sei una persona di carattere, riesci a conquistare Milano e quando hai conquistato Milano,   puoi girare il mondo!

Nel tuo Atelier, chi sono i tuoi clienti e a quali esigenze ti trovi spesso a dover lavorare?

La mia clientela è sia nazionale che internazionale;  per questo motivo devo accontentare spesso le esigenze di tutte le mie clienti captando il loro gusto e creando il capo giusto per ognuna, a seconda anche della loro fisicità femminile.  Le mie sono creazioni  uniche, personalizzate,  fatte su misura e studiate nei minimi dettagli, naturalmente tutte rigorosamente Made in Italy.  

In una società in cui ci si  basa sull’immagine e sull’aspetto fisico, qual è il tuo punto di vista sugli ideali  di  molte giovani  che,  per poter indossare taglie da indossatrici, si ammalano  fino a diventare anoressiche?

E’ vero che nella nostra società l’immagine e l’ aspetto fisico contano parecchio, ma questi simil-valori non devono diventare un’ossessione.   L’anoressia, purtroppo, è un problema molto serio e per parlarne servirebbe ben più di una domanda in un’intervista. Comunque per essere belle occorre semplicemente accettarsi  per come si è. Via quindi all’abolizione dalle passerelle di modelle dalle taglie troppo small e largo anche alle modelle curvy, come del resto incomincia a vedersi.

Nel tuo lavoro c’è stato uno stilista a cui ti sei ispirata o da cui hai iniziato a trarre spunti interessanti o un ideale che ammiri particolarmente?

Nella mia vita apprezzo i grandi stilisti di tutti i tempi, dalle Sorelle Fontana,  al Grande Valentino fino a Giorgio Armani, ma ci metto sempre  del mio  quando realizzo i miei abiti “coccola” che valorizzano al meglio le mie clienti e che  esprimono l’unicità e l’eleganza firmata Angela Bellomo.  

Quali sono i tuoi progetti per il futuro?

Ho in previsione un defilè di moda per settembre a  Venezia, dove potrete ammirare le mie creazioni particolari in un contesto unico come quello della splendida città veneta.  Per ora mi sto concentrando su questo progetto, studiando le creazioni migliori per la due giorni veneta, poi si vedrà. :-))

Ogni giorno purtroppo sentiamo parlare tra le notizie di cronaca di omicidi, in cui le vittime sono spesso donne, in crisi coniugali o che avevano finalmente deciso di lasciare i loro compagni/mariti. Qual è il tuo punto di vista a proposito di questo argomento?

Il problema del femminicidio  oggi è più che mai attuale,  quasi ogni giorno sentiamo fatti di cronaca che trattano di omicidi o violenze a carico delle  donne;  ci vorrebbero maggiori strumenti  ed  interventi  a  tutela  di noi donne. Non bisogna far finta di nulla questo è un problema molto serio!

Tra poco ci sarà il matrimonio tra il Principe Harry e Meghan  Markle. Cosa non dovrebbe mancare nell’abbigliamento degli sposi?

Oltre all’abbigliamento nuziale, bisogna sempre avere cura del proprio “guardaroba notturno”, indossando pigiami o camicie da notte e intimo da donna o da uomo eleganti e raffinati. Ma anche nei giorni successivi, è fondamentale continuare la cura per se stessi con abiti eleganti e adatti per l’occasione.

Atelier Angela Bellomo

http://www.angelabellomo.com/

https://www.instagram.com/atelier_angelabellomo/

https://www.facebook.com/angela.bellomo.372


© Riproduzione riservata