Syria E Vladimir. Weekend Di Dediche Al Gay Village

Syria E Vladimir. Weekend Di Dediche Al Gay Village

Gli omaggi a Gabriella Ferri con Pino Strabioli e a Fabrizio De Andrè con Antonello De Rosa. Syria e Vladimir Luxuria illuminano il cielo di Testaccio.

879
0
stampa articolo Scarica pdf

A metà Luglio il Gay Village ospita la cultura, la tradizione popolare, il cantautorato e la grande musica italiana, attraverso i ricordi e le atmosfere di un tempo che non c'è più ma che sopravvive grazie all'amore di tanti. Così, per amore di Gabriella e della sua valigia rossa regalata dal marito della Ferri, la cantante Syria, in una narrazione tessuta insieme a Pino Strabioli, omaggia la romana (e soprattutto testaccina) Gabriella Ferri, in un concerto teatrale in prima nazionale, prodotto da Mauro Diazzi, dal titolo Perché Non Canti Più..., in scena Venerdì 13 Luglio, con la supervisione del figlio Seva e la chitarra di Massimo Germini.

Nella serata di Sabato 14 Luglio invece, torna la grande amica Vladimir Luxuria, sempre presente sin dagli albori della manifestazione arcobaleno. L'occasione è di quelle speciali e cariche di emozione, poiché Luxuria salirà sul palco insieme ad Antonello De Rosa e il gruppo Volta La Carta, per un grande spettacolo, omaggio all'immenso Fabrizio De Andrè dal titolo La Ballata Degli Esclusi, una produzione realizzata da Scena Teatro, che vedrà le interpretazioni di Luxuria e De Rosa accompagnati da dieci musicisti: Gaspare Di Lauri alla voce, Elisa Campagna, Federica Caso Cori e Filomena De Gennaro ai cori, Tony Panico al sax, Giuseppe Rinaldi alle tastiere, Donato Giachetta alla chitarra, Gianvincenzo Giudice al basso, Giustina Gambardella alle percussioni e Angelo Saturno alla batteria.

Seganalazione di Roberta Savona

© Riproduzione riservata