Milan-Lazio Il Reportmatch Di Fabio Pochesci

A San Siro Milan e Lazio non si fanno male. Al gol iniziale di Parolo risponde Bacca. Un pari che nella sostanza non serve a nessuna delle due.

746
stampa articolo Scarica pdf

Dopo l'eliminazione dall'Europa League ci si attendeva una prova di orgoglio dei biancocelesti e così è stato. Una Lazio che alterna però luci ed ombre. Azzeccatto l'approccio iniziale alla gara, la squadra di Pioli è pimpante e mette subito in difficoltà la retroguardia rossonera. Il bel gol di testa di Parolo evidentemente illude la squadra che incappa ancora una volta nella maledizione del primo quarto d'ora. Salgono a quattordici i gol incassati dalla Lazio nei primi 15 minuti, un record poco invidiabile che a questo punto non può essere più considerato un caso.
Per la Lazio è un'altra occasione buttata al vento, l'ultimo treno per l'Europa. Una partita che avrebbe potuto portare a casa con un pizzico di esperienza e di mestiere in più. Anche gli episodi non sorridono ai laziali, soprattutto il rigore non concesso nel recupero per un evidente fallo di mano di Zapata. Quello che c'è di buono di questa serata è una squadra che sembra essersi ritrovata. Felipe Anderson gioca una delle migliori partite stagionali e solo un miracolo di Donnarumma gli nega la gioia del gol. Positiva anche la prova di Patric, che sulla fascia destra trova un'ottima intesa con Candreva.
La nota stonata è l'ingenua espulsione rimediata da Lulic: salterà il derby. La stracittadina del 3 aprile appare come l'ultima vera grande sfidadi una stagione mai decollata. Contro la Roma servirà la Lazio di questa sera, altrimenti c'è il rischio di sbagliare l'ennesimo obiettivo.

MILAN (4-4-2) - Donnarumma; Abate, Zapata, Romagnoli, Antonelli, Honda (84′ Menez), Bertolacci, Montolivo, Bonaventura; Bacca, Luiz Adriano(74′ Balotelli). All. Mihajlovic. A disp. Abbiati, Diego Lopez, Mexes, De Sciglio, Calabria, Alex, Poli, Ely, Mauri, Locatelli, Boateng, Menez.

LAZIO (4-3-3) - Marchetti; Patric, Bisevac, Hoedt, Braafheid; Parolo, Biglia, Lulic; Candreva (88′ Mauricio), Matri (79′ Djordjevic), Felipe Anderson. All. Pioli. A disp. Berisha, Guerrieri, Mauricio, Gentiletti, Onazi, Cataldi, Mauri, Keita, Klose.

Reti: 9° Parolo, 15° Bacca

Note: ammoniti Biglia, Abate. Espulso Lulic all’84° minuto

Arbitro: Tagliavento.

(Foto Ansa)

Fabio Pochesci


© Riproduzione riservata