Miglior Giocatore: Mandzukic

Ancora una volta il croato è autore di un'ottima prestazione

108
0
stampa articolo Scarica pdf

Oggi analizziamo la partita di Mario Mandzukic, ancora una volta il migliore i campo per i bianconeri.

L’attaccante croato era stato scelto nell’11 titolare ancora una volta a scapito di Dybala, che avrà comunque occasione di giocare una manciata di minuti.

La banda di Allegri dopo solo 2’ di gioco si trovava a condurre il match grazie a un gol di Mandzukic fortunato nella carambola con Iacoponi e lesto a spingere la palla in rete.

La squadra di Allegri dopo il vantaggio ha subito la pressione del Parma che dopo vari tentativi trovava il pareggio grazie a Gervinho il quale sfruttava una spizzata di Inglese per mettere in gol a porta vuota.

Il pareggio aveva dato una scossa ai padroni di casa che sul finire del primo tempo andavano vicini al raddoppio, è solo grazie all’imprecisione del giocatore gialloblù che la retroguardia della vecchia signora era riuscita a salvarsi.

Nel secondo tempo erano proprio gli ospiti a creare i maggiori pericoli verso la porta difesa da Sepe, con un impreciso Ronaldo prima e poi con il gol di Matuidi, il centrocampista francese veniva servito da un delizioso colpo di tacco di Mandzukic che lo liberava in area per calciare verso la porta e siglare il gol del nuovo vantaggio.

Dopo il nuovo vantaggio gli ospiti hanno saputo gestire la gara e gli attacchi finali dei padroni di casa determinati a trovare il pareggio, chiudendo tutte le porte e portando a casa la terza vittoria consecutiva.

La partita di Mandzukic è stata come sempre una partita di gran sacrificio sia in attacco che in difesa.

Oggi si è visto di più nella zona di competenza ed infatti ha realizzato il gol del vantaggio e fornito l’assist per il gol vittoria del suo compagno di squadra Matuidi.

Sembra proprio che questa squadra non possa fare a meno di lui, lotta per 90 minuti e corre per dieci uomini.

Dovesse continuare così potrebbe candidarsi almeno come miglior attaccante europeo in circolazione, grande stazza fisica, grande mentalità tanto fiato e una discreta tecnica che gli permettono di fare la differenza in campo.

Voto 7.5:

Un leone, su ogni pallone da il 100% che sia in attacco o in difesa non si risparmia mai, lotta e da tutto per la squadra, infine segna e fa segnare. Insostituibile.

Valerio Mirata

Foto credit: Juventus

© Riproduzione riservata