PRE-MATCH AMICHEVOLE ROMA – REAL MADRID

La “nuova” Roma di Fonseca varcherà, per la prima volta in questa stagione, le porte dell’Olimpico per l’amichevole contro il Real Madrid.

87
stampa articolo Scarica pdf

La “nuova” Roma di Fonseca varcherà, per la prima volta in questa stagione, le porte dell’Olimpico per l’amichevole contro il Real Madrid. Un test, quello di stasera, fondamentale per iniziare a tirare le somme di un calcio mercato che, a due settimane dall’inizio del campionato, risulta ancora un cantiere aperto: con tante pedine importanti già lontane da Trigoria, alcune (Dzeko su tutti) sospese tra il dentro e il fuori, molte (forse troppe) in esubero e, sicuramente, troppo poche quelle importanti in entrata.

A scendere in campo alle 20.45, sarà una squadra completamente rivoluzionata ancora in cerca di una sua identità e al cui appello mancano, ancora, un difensore centrale e un estremo offensivo. Non sarà facile per Fonseca battezzare l’Olimpico oggi. Troppi, per lui, i punti interrogativi ancora da confermare e diversi i giocatori non ancora in forma (Veretout in primis) per una corretta valutazione della formazione e del gioco.

Ieri, il mister ha ribadito la sua fiducia a Dzeko che sarà in campo dal primo minuto. Per Shick sarà l’ennesimo tentativo di convincere società, allenatore e tifoseria. A Pau Lopez spetterà il compito di dirigere dai pali una difesa ancora in cerca di stabilità. Per molti sarà il primo impatto con una curva unica al mondo, in uno stadio in cui le emozioni si amplificano, contro una squadra che ha fatto la storia del calcio, in una partita che non sarà una semplice amichevole, non per il pubblico giallorosso. E poi ci sarà lui, Alessandro Florenzi, che nel ricordo del suo gol più bello di sempre all’Olimpico, quello premiato dalla FIFA come secondo gol più bello al mondo, dovrà prendersi sulle spalle un’eredità pesante e farla sua, ufficializzando per la prima volta davanti alla Sud la fascia da Capitano.

Roma – Real Madrid, l’inizio di una nuova era…..

PROBABILI FORMAZIONI

ROMA (4-2-3-1): Lopez; Spinazzola, Jesus, Mancini, Florenzi; Diawara, Cristante; Under, Zaniolo, Perotti; Dzeko All. Fonseca

REAL MADRID (4-4-2): Navas; Marcelo, Ramos, Varane, Carvajal; Hazard, Kroos, Modric, Lucas; Benezma, Rodrygo. All. Zidane

CURIOSITÀ E STATISTICHE

La prima sfida tra Roma e Real Madrid risale al 1956. Tra Champions League, tornei vari e amichevoli, sono 20 le volte in cui le due squadre si sono fronteggiate (5 vittorie Roma, 4 pareggi, 11 vittorie Real Madrid).

Il 24 ottobre 2001, Totti segna il primo gol in assoluto nelle sfide di Champions tra le due società. Gol che, purtroppo, non valse la vittoria, la partita fini, infatti, 2-2.

Il 30 ottobre 2002, la Roma compie l’impresa al Bernabeu e batte i padroni di casa per 0 a 1 (prima squadra a riuscirci dopo la vittoria dell’Inter nel 1966-1967). La firma sul gol è sempre la stessa….Francesco Totti.

Alessia Graffi





© Riproduzione riservata