Le Seychelles

Le Seychelles

Un paradiso naturale, vivace e colorato

193
0
stampa articolo Scarica pdf

le Seychelles sono un arcipelago di 115 isole disseminate nell'Oceano Indiano, poco al di sotto dell'equatore, al largo delle coste africane. Sono considerate un paradiso terrestre grazie alle meravigliose spiagge tropicali costeggiate da palme, alle sorprendenti trasparenze del mare e alla ricchezza della natura.

L'intero arcipelago è un'incredibile riserva naturale in cui si conservano foreste vergini e sopravvivono specie vegetali ed animali uniche al mondo.

Le Seychelles sono un luogo interessante da visitare anche per le sue tradizioni, la vivacità del suo popolo e la sua cucina che mischia sapori indiani, cinesi ed europei, arricchiti da un profumo di spezie tipicamente tropicale.

Mahé

È l'isola più grande delle Seychelles, dove si trova la capitale Victoria e risiedono circa 70.000 persone (quasi il 90% degli abitanti della nazione). Nonostante sia l'isola più vivace e popolata, conserva il suo naturale splendore con le elevate montagne e le suggestive spiagge.

Situata a piedi del Morne Seychellois e del Trois Frères, Victoria, con i suoi 26000 abitanti, è una delle più piccole capitali del mondo. É una città molto animata di giorno, e silenziosa di sera, dopo le 17, quando i negozi e gli uffici chiudono.

Il cuore della città è la piazza della Clock Tower, la torre dell’orologio color argento, clone della torre che si trova di fronte a Victoria Station a Londra (imitazione a sua volta del Big Ben). La Torre fu eretta nel 1903, per volontà del Governatore, per festeggiare l’indipendenza delle Seychelles da Mauritius e lo status di Colonia della Corona.

Il mercato di Victoria, in Market Street, costruito nel 1840 e rimodernato nel 1999, è un luogo vivace e pittoresco. È interessante da visitare soprattutto il sabato, quando arrivano venditori provenienti da tutta l’isola carichi di fiori, frutta, verdura e pesce. Sugli alberi che circondano il mercato è possibile incontrare i madam paton, una specie di aironi bianchi.

A due passi dal mercato si erge il Tempio Indù, edificio coloratissimo che stupisce per via del suo tetto adornato da numerose statuette di divinità indiane.

Spostandosi di circa un chilometro dal centro e percorrendo la strada per Mont Fleuri è possibile arrivare ai Giardini Botanici dedicati a Pierre Poivre, l'uomo che introdusse la coltivazione di spezie nell'Oceano Indiano. Qui crescono tutte le piante endemiche dell'arcipelago, tra cui alcuni esemplari di coco-de-mer, ed è possibile osservare alcune tartarughe giganti di Aldabra.

La spiaggia di Beau Vallon, a circa 20 minuti di autobus dal centro di Victoria, è lunga circa 2,5 km ed è il luogo ideale per fare lunghe passeggiate nelle ore meno roventi: la mattina presto e al tramonto. La sabbia è di colore bianco e le acque sono di un turchese chiaro. Su tutto il lungomare, reso fresco e verdeggiante da palme e mangrovie, si trovano ristorantini e chioschi che vendono pesce appena grigliato o gustosi frutti esotici.

Poco più in la si trova la spiagga di Sunset Beach, situata ai piedi dell'omonimo resort, ma aperta a tutti. È una spiaggia piccola e tranquilla, i cui colori sono talmente intensi da sembrare finti.

Praslin

Praslin è la seconda isola per grandezza dell'arcipelago delle Seychelles, copre un’area di 39 chilometri quadrati e ha un territorio piuttosto pianeggiante: gli altopiani presenti sfiorano a malapena i 350 metri.

Un ottima località per alloggiare è Cote D'or, dove si trovano i principali alberghi e resort . La spiagga di Cote D'or è la tipica spiaggia delle Seychelles: lunga, con acque turchesi, sabba bianca e una fitta vegetazione che sfiora le rive.

Vicino alla spiaggia si trovano graziosi ristoranti che offrono specialità creole, asiatiche e internazionali.

All'interno dell'isola è presente una riserva naturale chiamata Vallee de Mai, che nel 1983 è stata dichiarata World Heritage, cioè patrimonio mondiale, dall'UNESCO. Qui si trova la più grande foresta di coco-de-mer, palme endemiche delle Seycelles i cui frutti sono caratterizzati da una forma simile a quella di fianchi femminili. Si tratta di frutti molto preziosi: l’unico a cui è permesso mangiarli è il Presidente delle Seychelles. Attraversando il parco è possibile incontrare numerose specie di uccelli variopinti tra cui il rarissimo pappagallo nero.

Da Praslin in circa quindici minuti di barca, è possibile raggiungere le vicine isolette di Curieuse e Saint Pierre

 

Curieuse

Conosciuta in passato con il nome di Ile Rouge per via della sua terra rossa, Curieuse è una piccola isola corallina di 2,9 km quadrati. È l'unico luogo, oltre a Valle de Mai, dove il coco-de-mer cresce naturalmente e vanta anche una liana endemica e otto diverse specie di mangrovie.

Fiore all'occhiello di Curieuse è l'allevamento di tartarughe giganti che girano libere per l'isola e si lasciano avvicinare dai visitatori che spesso offrono loro un pasto a base di rami e foglie.

Saint Pierre

È un isolotto piccolissimo le cui rocce rosse spiccano tra le acque di un turchese intenso, rendendolo un gioiello da fotografare da diverse angolazioni. È anche una località perfetta per lo snorkeling, grazie alla presenza di numerosi pesci colorati.

per maggiori informazioni è possibile contattare http://www.seychelles-turismo.it e http://it.seyvillas.com/

Adriana Fenzi

© Riproduzione riservata