Total Volume Project – Part One

Total Volume Project – Part One

Nel lussuoso St. Regis Rome il clubbing di Claudio Coccoluto per la prima tappa dell’evento rigorosamente a porte chiuse

stampa articolo Scarica pdf



Una matinèe inusuale, fuori da ogni schema, quella che si è svolta ieri, sabato 23 maggio, dalle 12 alle 13 nel lussuoso hotel St. Regis di Roma.

Per l’occasione la hall dell’albergo è stata letteralmente inondata dalle sonorità di Claudio Coccoluto, dj di fama internazionale, che ha dato vita ad un vero e proprio dj set in solitaria, tra le installazione degli artisti Sun Yuan e Peng Yu curata da Galleria Continua, mentre, in contemporanea, nella Sala Ritz, si esibiva, a ritmo serratissimo, la ballerina e coreografa Irma Di Paola.

Un format assolutamente innovative che è stato accolto con entusiasmo dal General Manager del St. Regis,Giuseppe De Martino.

Ma che cos’è Total Volume? Un format che nasce, nel periodo della quarantena, da un’idea di una grande professionista del settore, Luisa Berio, che vuole essere, principalmente, un messaggio di resilienza, speranza e solidarietà dei professionisti dell’ospitalità e dell’entertainment.

Un format di arte, musica, spettacolo che vuole valorizzare le professionalità fortemente penalizzate dalle conseguenze economiche della recente emergenza sanitaria, e dalle norme restrittive per l’organizzazione di eventi.

Happening musicali, djset tematici, performance di teatro e danza, esposizioni d’arte e installazioni site-specific, saranno ospitate in location esclusive, momentaneamente deprivate della loro originaria destinazione d’uso: alberghi, gallerie, residenze d’epoca.

Roofgarden, foyer, saloni di prestigiose strutture alberghiere altamente rappresentative della storia e della cultura del territorio, saranno l’inconsueto palcoscenico di eventi che si svolgeranno, almeno in un primo momento, a porte chiuse, con la presenza ristretta dei soli addetti ai lavori.

Total Volume fonde linguaggi e modalità di espressione artistica per creare nuove sinergie tra le realtà dello spettacolo e dell’ospitalità.

Il progetto è stato proposto ed accolto anche a livello internazionale, con l'obiettivo di creare più connessioni possibili tra tutti i professionisti dell’entertainment che stanno cercando nuovi modi per continuare a fare il proprio lavoro.

Per restituire al pubblico il senso dell’esperienza, Total Volume produrrà materiale video fruibile in streaming sulle piattaforme ufficiali e i canali social del progetto. Attraverso il crossposting e l'impegno dei partner e dei testimonial, il materiale potrà essere divulgato anche su altri media. Il progetto si avvale infatti della collaborazione di professionisti eccellenti che mettono a disposizione abilità e competenze per sostenere la rinascita di un settore fondamentale dell’economia globale.

L'evento, rigorosamente a porte chiuse, è stato trasmesso in live streaming sulle piattaforme social di Total Volume, ed è tutt’ora disponibile sui relative canali (FB: totalvolumeproject e IG: totalvolume_project).

Questo il link del video dell’evento:

https://www.facebook.com/djclaudiococcoluto/videos/252541615986493/

Sabato è stata la prima puntata, attendiamo con estremo interesse i prossimi appuntamenti, già schedulati in giro per l’Italia, che vedranno un’altra data a Roma il prossimo 2 giugno.

L’evento capitolino è stato magistralmente orchestrato dalla vulcanica Ursula Seelenbacher, PR di fama internazionale.

Articolo di Stefania Vaghi

© Riproduzione riservata