SERIE A 2019-2020 SAMPDORIA TORINO 1-0 TOP E FLOP

SECONDA SCONFITTA CONSECUTIVA PER GLI UOMINI DI WALTER MAZZARRI.

41
stampa articolo Scarica pdf

Il pomeriggio del Torino di Mazzarri si rivela particolarmente difficile con una sconfitta che segue quella patita lo scorso lunedì con il Lecce. Sicuramente nessun giocatore granata è emerso con una prestazione meritevole di una particolare menzione positiva, anche se la partita è stata per larghi tratti piuttosto equilibrata ed anche le difficili condizioni del terreno di gioco hanno sicuramente condizionato la prestazione dei singoli sia da una parte che dall’altra.

Tra i giocatori che meritano comunque un’ampia sufficienza c’è sicuramente DANIELE BASELLI che ha saputo tenere un ottimo rendimento in entrambe le fasi di gioco, risultando spesso decisivo sia in fase di costruzione che prezioso difensivamente con alcuni ripiegamenti piuttosto efficaci.

Anche ARMANDO IZZO ha fornito una prestazione comunque solida che, se da una parte non è bastata ad evitare la sconfitta al Torino, riesce comunque a garantire stabilità al reparto difensivo confermando ancora una volta la sua leadership all’interno della squadra allenata da Mazzarri.

Si segnala infine una buona prestazione da parte di THOMAS RINCÓN che come il compagno Baselli si distingue per un buon equilibrio tra le due fasi di gioco.

Veniamo ora a chi si è distinto in modo meno positivo in questa partita

ZAZA - Dopo la panchina contro il Lecce ci si attendeva una reazione anche emotivamente significativa ma il risultato è stato deludente, regalando all’ex di turno una prestazione decisamente sotto tono.

MEITE – Dei tre centrocampisti scelti da Mazzarri  per giocare dall’inizio questa partita è forse quello meno brillante ed infatti viene sostituito quando lo stesso tecnico livornese sceglie di cambiare modulo..

Meno incisiva del solito anche a prestazione di DE SILVESTRI, che non riesce a garantire la doppia fase di propulsione e copertura come solitamente sa fare.

Federico Ceste 

© Riproduzione riservata