Pagelle / Gioia Caicedo, Tre Punti Presi Con Rabbia

Sassuolo-Lazio 1-2: i biancocelesti continuano a volare, blindato il terzo posto

stampa articolo Scarica pdf

STRAKOSHA 6 Sul gol di Caputo non può fare nulla, per il resto gli attaccanti emiliani non lo impegnano mai seriamente.

PATRIC 6,5 Cresce di partita in partita, Inzaghi si fida di lui e continua a schierarlo dal primo minuto. Un’altra partita importante, bravo e attento.

LUIZ FELIPE 6 Bravo a stoppare la pericolosa incursione di Caputo, poi si becca il giallo che costringe Inzaghi a correre ai ripari.

BASTOS 6 (dal 50’) Entra in campo ad inizio ripresa, una prestazione sufficiente.

ACERBI 6,5 Difficile ricordare un suo errore prima di quello di oggi, che per fortuna non costa guai ai biancocelesti. Per il resto del match è impeccabile come sempre.

LAZZARI 6,5 Fa su e giù per il campo per 90 minuti, spesso non viene servito dai compagni ed eppure lo meriterebbe. Un giocatore preziosissimo.

MILINKOVIC 6 Si vede poco, non brilla ma fa valere il suo fisico in mezzo al campo.

LEIVA 6,5 Un muro. Con lui dietro si può stare tranquilli, blocca sul nascere delle ripartenze del Sassuolo e intercetta palloni pericolosi.

LUIS ALBERTO 7,5 Il Mago colpisce ancora con l’ennesimo assist, allo scadere, il suo 30esimo in Serie A. Colpi di classe a non finire, un punto di riferimento in ogni manovra. Da applausi.

LULIC 5,5 Rovina la sua pagella per l’errore di marcatura su Peluso in occasioni del pari neroverde. Ammonito lascia il campo ad inizio ripresa.

LUKAKU 6 (dal 50’) Stavolta non riesce ad essere decisivo come a Firenze, ingenuo con Tojan è bravo a recuperare in extremis.

CORREA 6,5 Inizia alla grande, sembra avere una marcia in più, poi nella ripresa ecco che sparisce e pecca forse un po’ di stanchezza. Con i mezzi a sua disposizione ci si aspetta sempre di più.

CAICEDO 8 (dal 79’) In 14 minuti cambia le sorti della partita e del cammino della Lazio verso la Champions. Un gol da attaccante vero, non con il suo piede preferito: bravo ed essenziale nel momento decisivo. La sua zampata vale tanto, tantissimo. Un gol pesantissimo.

IMMOBILE 7: 15 gol a fine novembre, numeri impressionanti. Oggi trova l’aiuto anche di Consigli, ma Ciruzzo ha sempre più fame di gol e ogni volta che sta per calciare mette paura agli avversari. Una belva.

ALL. INZAGHI 7.5 Una vittoria che vale tantissimo, la Lazio rimane al terzo posto allungando su Atalanta e Napoli. Cinque vittorie consecutive, non accadeva da due anni.

(Foto di Emanuele Gambino) 

© Riproduzione riservata