Catherine Poulain

Bella dentro e fuori

stampa articolo Galleria multimediale Scarica pdf

Intervistiamo oggi Catherin Poulain, è il suo turno come cover girl di UnfoldinRoma. Siamo lieti di ospitare sul nostro magazine una ragazza tanto giovane quanto ricca di personalità.

Prima di tutto, anche se non si chiede mai, la tua età.
Eh eh...beh dai, visto che non si chiede, non si risponde...

Mi racconti esattamente che tipo di lavoro fai e che studi hai sostenuto?
Sono laureata in Relazioni internazionali e Diplomazia. Fondamentalmente sono una modella, da sei anni. Faccio sfilate ma poso anche per shooting fotografici, cataloghi e pubblicità.

Dove sei nata? Sei italiana o il tuo è un nome d'arte?
Sono nata a Milano e il mio è un nome d'arte, in realtà mi chiamo Caterina.

Sogno nel cassetto e progetti per il futuro?
Il mio sogno nel cassetto lo sto realizzando giorno dopo giorno e spero ovviamente che le cose vadano sempre meglio. Magari posare per una copertina importante e, perché no, andare a vivere all'estero sarebbero due traguardi importanti!

Obiettivamente sembri una ragazza molto carina. E' solo un dono di madre natura od è il frutto di duri allenamenti?
Diciamo che fondamentalmente, per fortuna, una base c'è.. Poi ovviamente bisogna lavorarci sopra, mangiare sano, allenarsi e saper curare il proprio corpo.

Cosa pensi quando guardi dritto dentro ad un obiettivo di una macchina fotografica? A farti trovare il più bella possibile da chi vedrà la tua foto, a rimanere tranquilla per risultare così come sei o magari ti concentri su qualcosa che ti distragga e ti riesca ad isolare da quel contesto?
No, non mi isolo; quando posso interpreto la situazione nella quale devo immedesimarmi cercando di
trasmettere il più possibile emozioni.

Ti ha mai dato fastidio pensare che chi guarderà una tua foto lo possa fare con occhi poco "innocenti"? Cosa pensi dello sfruttamento di un corpo femminile?
Sinceramente no, non trovo alcun problema nell'osservare una cosa bella, io sono un'esteta, amo il bello in tutte le sue forme. Per quanto riguarda lo sfruttamento del corpo femminile, dipende da che genere di sfruttamento si stia parlando. Ovviamente posare, anche per servizi di nudo, non lo vedo come sfruttamento del corpo femminile: una modella è un essere pensante (nella maggior parte dei casi) ed è in grado di capire cosa fare e cosa no, senza essere costretta a scattare generi che non le interessano. Se invece per sfruttamento parliamo di prostituzione o altro, allora quella è tutta un'altra questione.

Quale è, o quali sono, i tuoi passatempi ed i tuoi hobbies preferiti?
Mi piace molto l'arte, mi piace andare al cinema, leggere libri, guardare film, ascoltare la musica. Adoro cantare! Poi amo molto viaggiare: faccio molti viaggi sia per lavoro che per passione!

Che pensi dell'amore? Ci credi? Ce l'hai? Lo cerchi?
Si certo, credo nell'amore, ce l'ho e me lo tengo ben stretto!

Dimmi quelli che pensi siano un tuo pregio ed un tuo difetto.
Il pregio è che sono una persona molto paziente, il difetto è che so essere molto permalosa.

Cosa ti rende, conoscendoti, particolarmente di buon umore e cosa, invece, ti può incupire?
La cosa che mi fa più incupire è sempre la preoccupazione per la salute delle persone che amo. Sicuramente l'ingaggio per un bel lavoro oppure una sorpresa del mio amore invece riescono a mettermi di buon umore!

Grazie Catherine per la disponibilità. Ti auguriamo una carriera sempre più brillante che possa soddisfare tutte le tue ambizioni. Un saluto ed a presto.

Simone Pisani

© Riproduzione riservata

Multimedia