L’anno D’oro Di Alberto Di Fabio

L’anno D’oro Di Alberto Di Fabio

Quanti: un'installazione presso la Banca D’Italia di Palazzo Kock

stampa articolo Scarica pdf

Il 2019 è stato l'anno d'oro di Alberto Di Fabio: si susseguono celebrazioni e mostre in tutto il Mondo, anche in Italia, dedicate a quello che a ragione è considerato uno dei pittori più influenti a livello internazionale. Noto per aver indagato sin dagli anni '90 l'infinito con la sua pittura, dopo la grande mostra milanese - "Trascendenza" da Gaggenau Hub a cura di Sabino Maria Frassà - l'artista torna in Italia con una grande installazione aerea "Quanti" nella prestigiosa sede della Banca D'Italia di Palazzo Kock a Roma.

L’installazione rientra nel progetto delle acquisizioni di opere d'arte contemporanee della Banca d'Italia, curata da Luigi Donato Maria Bracaloni e Pier Paolo Pancotto consulente. "Quanti" è un’opera aerea composta da 16 tele dipinte su carta di riso sospese sopra lo scalone d’onore, raffiguranti la nascita della vita e dell'universo: forme organiche, minerali, astri, microrganismi e concatenazioni cellulari.

Si può ammirare "Quanti" visitando Palazzo Kock; per maggiori informazioni e prenotazioni è necessario consultare il sito internet https://www.bancaditalia.it/servizi-cittadino/musei-collezioni/prenotazioni-on-line/index.html

Chiara Zanetti

© Riproduzione riservata