Voci Dalla Quarantena. Sull'Asse Roma-Lecce Nasce La Radio Dedicata

Voci Dalla Quarantena. Sull'Asse Roma-Lecce Nasce La Radio Dedicata

Quando l'isolamento crea aggregazione. Su Twitter arriva Radio Quarantena

stampa articolo Galleria multimediale Scarica pdf

Si sta così, a lunghi kilometri di distanza uno dall'altro, rinchiusi e soli, ognuno nelle proprie case. Si sta così, come d'autunno le foglie sugli alberi, come soldati in trincea ma col terrore anche solo di esser sfiorati, contando ogni giorno i caduti e sperando nei sopravvissuti. È la guerra del nuovo millennio, in cui il Paese è diviso tra i pochi al fronte e i tanti in attesa, fermi in un limbo fatto di solitudine e riflessioni, in cui i social network restano l'unica grande finestra virtuale sul mondo da cui prendere aria a pieni polmoni. E così, separati da quasi 600 km di distanza ma uniti da Twitter, Elena, Rodolfo e Carlo si ritrovano ogni giorno sulla loro neonata @radioquarantena , un esperimento nato dall'isolamento casalingo e che in rete ha creato e continua giornalmente a creare aggregazione. I tre promotori, l'autrice televisiva Elena Metti da Roma e i due salentini, professionisti della radio, DJ Erre / Rodolfo Corsano e Il Direttore / Carlo Pasca, si sono conosciuti attraverso la musica condivisa in rete e con la musica continuano a tener viva la comunicazione. Nasce così Radio Quarantena, con un programma dedicato dal titolo "Quei Bravi Ragazzi #iorestoacasa", per far sì che musica e parole siano l'antidoto migliore alla pandemia ed all'incessante informazione a riguardo, giustamente profusa in modo costante dai media. Ancora una volta la musica ed ancora una volta la radio, come è accaduto in passato e come torna a succedere adesso, con quella scatola magica in grado di diffondere nell'etere voci distanti ma unite OnAir.

Articolo di Roberta Savona

© Riproduzione riservata

Multimedia