UTS

ESCE IL NUOVO VIDEOCLIP DEGLI UNDER THE SNOW, SUPERNOVA

stampa articolo Galleria multimediale Scarica pdf

È cinema che si fa piccolo, grande televisione in un lasso di tempo brevissimo, estrema spettacolarizzazione - in questo caso anche di impatto violento - di un messaggio e di un contenuto che altrimenti avrebbero trovato un correlativo oggettivo nel solo immaginario dell’utente e che invece, in questo modo, riescono a far parlare di sé con un’altra altezza di tiro. Il 15 aprile è uscito “Supernova”, il nuovo videoclip degli UTS, abili protagonisti della scena indie rock e underground meneghina.

Dopo lo splendido EP “Love, Hate, Obsession”, gli UTS stupiscono ancora con un singolo inconfondibile per melodia e contenuto, rivelando un’arte in grado di evolversi ma comunque fedele a sé stessa, pulsante in un bozzolo caldo di puro lirismo, contagiato da influenze rock molto diverse tra loro.

Supernova sembra una di quelle lettere che non verranno mai consegnate: una storia che finisce ed il suo strascico straziante, i ricordi che diventano cenere e il rimpianto di un amore che avrebbe potuto illuminare la vita di coppia come una supernova che, bruciando nel profondo, è in grado di far risplendere il cielo con una bellezza mai esausta, catturando lo sguardo dei sognatori con la sua esplosione per milioni di volte.

“Il grande amore è pesante, è un vestito di ferro, per questo non lo prova quasi nessuno, perché se non stai attento ti schiaccia, ma se sei disposto a sopportarne la fatica, allora ti protegge, e non muori mai.” Così leggiamo in “Supernova” di Isabella Santacroce, che pare trovarsi in una straordinaria comunione di intenti con la band rock milanese.

In un’intervista rilasciata tempo addietro per Tramandomilano.it, i componenti della band sostenevano che “La musica è speranza; come lo è il persistere nel comporre, nell’esibirsi, nel fare gruppo. I sacrifici, le rinunce, portano sempre a qualcosa e lottare sempre per vincere una battaglia può rendere meno amara l’eventuale sconfitta.”

Questa parrebbe proprio la volta della vittoria: in solo 4 giorni, il video registra più di 5.000 visualizzazioni ed è stato accolto da fan e supporters con grande entusiasmo. Una storyboard essenziale eppure densa di significato, capace di arrivare al cuore dello spettatore: Alessandro The Joe (vocalist), Edward Bowen (bassista), Davide Calloni (chitarrista) Randhall Ghisi (batterista) e Randy De La Cruz (pianista) si trovano in un complesso industriale con pilastri bianchi e serrande in vista, come se si trattasse di un grande garage. Animati da un evidente trasporto, suonano e si esibiscono con una presenza scenica e un’intensità a dir poco spiazzanti. A un certo punto, intervengono dei corpi completamente avvolti in delle tute nere decisi a metterli a tacere e, forse a rapirli. Dalle camicie bianche dei componenti del gruppo comincia a grondare il sangue; i volti diventano sofferenti ed emaciati ma non c’è modo di frenare il loro impeto a cantare, suonare, esprimersi. Quasi a dire che l’amore passato al setaccio nel testo è più duro a morire di qualsiasi altra cosa, meno, forse, della voglia degli UTS di fare grande, bella musica.

Credits:

Written by Under The Snow

Music by Under The Snow

Recorded at RecLab Studios

Director: Maurizio Del Piccolo

Production Company: MOVIEDEL ITALIA PRODUCTION

Producer: Flavio Ghisi

Screenplay: Davide Calloni & Maurizio Del Piccolo

Hair & MUA: Giulia Dacorsi

Editor & Post Producer: Maurizio Del Piccolo

Extras: Flavio Marino, Elena Bianchi, Alessandro Barbieri, Lorenzo Milan,

Valentina Ferrari, Ronald Diaz, Luca Scaldaferri, Pierangelo Li Greci, Giacomo Li Greci,

Annachiara Pentasuglia

Chiara Zanetti

© Riproduzione riservata

Multimedia