Dal 3 Al 9 Luglio, A Via Margutta 90, Galleria Area Contesa, Vernissage E Mostra In Corso Renaissanc

Dal 3 Al 9 Luglio, A Via Margutta 90, Galleria Area Contesa, Vernissage E Mostra In Corso Renaissanc

Grande successo con un Parterre di eccezione alla Galleria Area Contesa, in onore di un Rinascimento che vuole essere una ripresa dopo il Covid 19.

stampa articolo Scarica pdf

Dal 3 al 9 Luglio, a Via Margutta 90, Galleria Area contesa, Vernissage e mostra in corso “Renaissance de l’Art”.

Grande successo con un Parterre di eccezione alla Galleria Area Contesa, in onore di un Rinascimento che vuole essere una ripresa dopo il Covid 19.

Renaissance dell’Anima dunque, dove partecipano Artisti informali, surrealisti, Pop ed Astrattisti puri. L’arcobaleno di colori che ci colpisce entrando nella sala vuole essere dunque una sferzata di energia pittorica, dove spiccano i due quadri di Olympia Dotti(nipote della celeberrima ed amata Audrey Hepburn e Renato Guttuso) con la sua Anita Amore Pop e Patria , un collage coloratissimo simbolo del nuovo Risorgimento. Eroina dei due Mondi, Anita rappresenta tutto ciò che una Donna può sentire suo, l’Amore, i principi, la voglia di rinascere sempre e comunque.

Tra i pittori un gruppo di Artisti dell’Aquila che portano sogni, ricordi e nuova energia, (Paolo d’Antonio, con la pirografia, Roberto Paolucci, Domenico Pace).Non mancano paesaggi e vedute di Roma, eseguiti con acquarelli color Sanguigna, dal pittore titolato Federico Heidkamp Gonzaga, figlio della principessa Gonzaga di Mantova che descrive la città eterna con poesia e classicismo, cogliendone la parte più romantica come in un Grand Tour.

Non mancano vere e proprie prove d’Autore, con giochi di colore e materiali inusuali come il vetro, e rappresentazioni più classiche di un rinnovato omaggio alla figura.

Parte del nutrito pubblico, il principe Guglielmo Giovannelli Marconi, arrivato dall’Olanda per l’occasione, ed il principe afghano Eskander Haider intervenuto con la principessa madre Amanullah Khan.

Monica Pecchinotti

© Riproduzione riservata