Da Un'idea Di Equilibrio Dinamico HINTERLAND Quando La Cultura Abbatte I Confini

Da Un'idea Di Equilibrio Dinamico HINTERLAND Quando La Cultura Abbatte I Confini

Nato in un periodo storico segnato da una pandemia in cui la riflessione sul come pensare e come fare arte sembra una richiesta ancora più urgente, grazie al sostegno della Regione Puglia

stampa articolo Scarica pdf

Da un'idea di Equilibrio Dinamico

HINTERLAND

Quando la cultura abbatte i confini // Un ponte tra Andria e Fasano

PRIMA TAPPA ANDRIA

dal 13 al 18 Luglio

Hinterland è il nuovo progetto firmato da Equilibrio Dinamico, nato in un periodo storico segnato da una pandemia in cui la riflessione sul come pensare e come fare arte sembra una richiesta ancora più urgente, grazie al sostegno della Regione Puglia, del Teatro Pubblico Pugliese, del Piiil Cultura, e il patrocinio della Città di Andria e della Città di Fasano.

Distanza è stata la parola che ha caratterizzato questi mesi e noi partiamo proprio da quei punti della città più lontani, che sono sempre stati visti distanti. La distanza porta spesso a sentirci legittimati a non essere coinvolti in processi che sono altrui, a non interessarci agli accadimenti, alle trasformazioni e soprattutto ai problemi di chi dista da noi, anche in termini geografici, come se non ci riguardassero.

L’obiettivo del progetto è avvicinare attraverso la cultura e l’atto performativo della danza le comunità, farle dialogare al loro interno e al loro esterno secondo una logica di condivisione e abbattendo i muri e i confini sociali che in taluni casi rendono gli stessi cittadini vittima di un pregiudizio verso la cultura.

L’Associazione Culturale Equilibrio Dinamico si interroga da sempre su pratiche di confronto e vuole approfondire ancor di più il dialogo con e sulle periferie.

Il festival si snoderà fra Andria e Fasano > PRIMA FASE ANDRIA // dal 13 al 18 Luglio

© Riproduzione riservata