Lontano Dal Centro Ma Vicino Al Cuore Riapre Il CineVillage Talenti

Lontano Dal Centro Ma Vicino Al Cuore Riapre Il CineVillage Talenti

L’evento di punta di questa Estate Romana post lockdown sarà la II Edizione del CineVillage Arena Parco Talenti

stampa articolo Scarica pdf

Abbiamo assistito per voi alla Conferenza Stampa di presentazione della II Edizione del CineVillage Arena Parco Talenti.

La serata inaugurale si terrà il 24 Luglio con la proiezione di Un sacco bello, il notissimo film di Carlo Verdone, con la presenza dello stesso regista.

Da 40 anni, infatti, a Ferragosto c’è la tradizione di incontrarsi a Via Conti, quartiere Vigne Nuove, nel III Municipio, in onore della famosa scena di questo film, lì girata.

Ma gli incontri dal vivo previsti sono davvero molti, e tutti di un certo livello: Gabriele Muccino con Gli anni più belli, Matteo Garrone a presentare Pinocchio, Marco Bellocchio in qualità di regista del Il Traditore e molti altri.

L’elemento importante è il messaggio che si vuole lanciare attraverso questa edizione di questa kermesse così articolata, ovvero: “ripartiamo dal cinema all’aperto”.

E questo rappresenta un punto di partenza che andrà poi proseguito a settembre, per ripartire e far ripartire il mondo del cinema, e non solo.

Questo CineVillage vuole, infatti, lanciare un segnale che incentivi la ripresa.

Albino Ruberti, Capo di Gabinetto del Presidente della Regione Lazio, ci spiega, infatti: «CineVillage Arena Parco Talenti è un’iniziativa che vede le istituzioni insieme ai protagonisti del mondo del cinema. Come Regione Lazio abbiamo istituito orma da quattro anni una convenzione con il CONI, che verrà messa a frutto durante questa manifestazione.

C’è poi un’iniziativa a favore dei giovani. Prima del lockdown, c’era la youthcard che stava dando ottimi risultati, in questa occasione ci saranno, similmente, delle gratuità per i giovani, sponsorizzate dalla Regione Lazio per avvicinare i giovani al cinema.

In questo momento così delicato, infatti, non possiamo disperdere un patrimonio così importante».

I Vincitori del Bando Estate Romana, di durata triennale, è proprio ANEC Lazio, come ci spiega il suo presidente Piera Bernaschi.

Luca Bergamo, Vicesindaco di Roma Capitale, con delega alla Crescita Culturale, ci illustra l’ampliamento delle attività, che oltre al mondo del cinema, coinvolgeranno il mondo dell’editoria, dello sport ed altro ancora, come la collaborazione con progetto Scienza Insieme del CNR per la divulgazione scientifica, che mira a creare una rete tra la ricerca scientifica ed i cittadini.

È proprio il Vicesindaco a ricordarci il claim “Lontano dal centro, ma vicino al cuore”.

Ci sono studi, infatti, che dimostrano una maggiore partecipazione alle attività culturali da parte dei cittadini, quando queste sono delocalizzate nei quartieri di residenza.

Chiamato in causa, il Presidente del III Municipio Giovanni Caudo, che ha fortemente voluto questa iniziativa, ci ricorda come questo quartiere sia più grande e più popolato della città di Parma, per darci un’idea dell’estensione e delle risorse di cui parliamo.

Lo stesso immenso Parco Talenti, viene definito da Caudo il “Central Park di Roma”; un centro di aggregazione sportiva e sociale. Moltissime le associazioni sportive che vi operano, infatti.

Roma può uscire dalle difficoltà solo se c’è una cooperazione tra le varie autorità, come la Regione, il Comune, Enti terzi come ANIC e Mezzaroma, tutte realtà che hanno cooperato per realizzare questo progetto, sfidante di per sé, ma in questo momento storico, coraggioso ed ambizioso.

La ConfCommercio, rappresentata da Mario Gentiluomo, ci fornisce alcuni dati, preoccupanti, ma che non ci devono atterrire:

90% riduzione degli introiti per le sale cinematografiche

70% dei cinema non ha riaperto a causa degli elevati costi della messa in sicurezza degli spazi

80% dei teatri avrà grossa difficoltà a riaprire a ottobre

75% dei cittadini romani andrà meno al cinema o non ci andrà affatto

49,7% dei consumatori andrà meno a teatro

Le imprese commerciali ruotano attorno a momenti di aggregazione, come il cinema ed il teatro e come, appunto, manifestazione come il CineVillage.

La volontà congiunta di queste Istituzioni e dei soggetti privati è, dunque, di rianimare questo settore così importante da un punto di vista commerciale, oltre che, naturalmente, culturale.

E a proposito di cultura, Claudio Giustini, il presidente dell’associazione Libri in movimento, ci illustra una serie di presentazioni di libri, che avverrà sempre all’interno della manifestazione, a partire dalla seconda metà di agosto. L’obiettivo è far incontrare i lettori con gli scrittori, un dialogo dal vivo che è stato interrotto, continuato solo via web, ma quest’ultima modalità non riesce a sopperire alla reale esigenza di un dialogo vivo tra chi scrive e chi legge.

Giustini ci ricorda #senzachevitaè lanciato qualche tempo fa’; oggi abbiamo scoperto che vita è senza, con il lockdown. E abbiamo meglio compreso il valore di ciò da cui siamo stati forzatamente

Federico Pasquali, responsabile Comunicazione progetto Coni Lazio ci illustra il minivillaggio che verrà allestito all’interno del CineVillage. Dal 31 luglio, tutti i weekend dal venerdì alla domenica, ci saranno diverse discipline presentate ai cittadini; un occhio di attenzione ai minori, cui verranno date molte opportunità per praticare diverse discipline, e che potranno essere affidati agli operatori sportivi. Associazioni sportive del territorio avranno la possibilità di tornare a lavorare, dopo tanti mesi di stop causa lockdown.

Un’iniziativa che, nata per sostituire Notti di Cinema a piazza Vittorio, già alla seconda edizione ha assunto una connotazione propria, molto ricca ed articolata, e soprattutto, a differenza di altre manifestazioni dell’Estate Romana con una più spiccata vocazione agli aspetti commerciali, questa rimane centrata sulla cultura, audiovisiva, letteraria e scientifica, e sullo sport.

Forza Talenti, emblema di una Roma nuova, giovane, già risorta dalle ceneri del lockdown.

Articolo di Gioia G. Di Mattia

© Riproduzione riservata