NANNI, DA ANNI CHIEDO DI INTITOLARE UNA STRADA A GIANCARLO SIANI

NANNI, DA ANNI CHIEDO DI INTITOLARE UNA STRADA A GIANCARLO SIANI

Era il settembre del 2010 quando il Consiglio Comunale di Roma approvò la mozione che presentai che chiedeva d’intitolare una strada al giornalista ucciso dalla camorra

stampa articolo Scarica pdf


"Era il settembre del 2010 quando il Consiglio Comunale di Roma approvò la mozione che presentai che chiedeva d’intitolare una strada a Giancarlo Siani, sono passati 10 anni e la via dedicata al coraggioso giornalista ancora non c’è". Così in una nota Dario Nanni, consigliere del Gruppo misto in VI Municipio.

"Dispiace dover sollecitare nuovamente, come ho fatto fatto negli anni scorsi, l’amministrazione capitolina ad adempiere a quello che è un atto d’indirizzo votato all’unanimità dal Consiglio Comunale. Roma è la capitale d’Italia e ne rappresenta l’unità e dedicare una via a Giancarlo Siani non è solo un atto doveroso ma, come ha detto il Presidente della Repubblica Mattarella, è stato ucciso per ”l’onestà e l’intelligenza con cui onorava il diritto alla libera informazione, testimone del miglior giornalismo”, un uomo che ha sacrificato la propria vita per denunciare e combattere le organizzazioni criminali e i loro traffici illeciti".

"Mi auguro - conclude Nanni – che la Sindaca ed i 5 Stelle così solerti ed attenti nello scopiazzare le attività e le battaglie che porto avanti, si ripetano anche in questo caso dedicando una strada a Giancarlo Siani, anche a nome dei tanti giornalisti uccisi e per tutti quelli che quotidianamente rischiano la vita per onorare il diritto di cronaca e svolgere liberamente il proprio lavoro".

Lo comunica in una nota Dario Nanni, consigliere del VI Municipio.

© Riproduzione riservata