PRE-MATCH ROMA – JUVENTUS STAGIONE 20-21

27 settembre, una data che a Roma, generalmente, porta a dire una sola cosa: “Auguri Capitano”… Ma non stasera, stasera la parola chiave è Roma-Juventus

stampa articolo Scarica pdf

Fonte immagine: ilpost.it

27 settembre, una data che a Roma, generalmente, porta a dire una sola cosa: “Auguri Capitano”… Ma non stasera, non in questo inizio stagione dalle mille sfaccettature e dal clima plumbeo… stasera la concentrazione è spostata su tutt’altro, stasera la parola chiave è Roma-Juventus.

Una partita quella di oggi dai mille significati: la prima partita stagionale in casa, la prima partita all’Olimpico dei Friedkin, la prima partita semi-aperta al pubblico dopo mesi di attesa, la partita del dopo Verona e del 3-0 a tavolino più rocambolesco della storia, la partita del Fonseca sì, Fonseca no…ma soprattutto la partita di Dzeko e delle ultime vicissitudini di mercato.

Una partita che il bosniaco avrebbe dovuto giocare dall’altra parte della barricata e che oggi si ritrova a giocare nuovamente da capitano giallorosso, ma con quale stato d’animo? Si sa Dzeko è un grande campione e, nonostante la rabbia che si possa aver provato nel vederlo restare in panchina domenica, finché indosserà la maglia giallorossa sarà il capitano e il trascinatore di questa squadra, ma sappiamo fin troppo bene che spesso le sue prestazioni sono condizionate dal suo umore e stasera non possiamo non temere delle ripercussioni…Possiamo solo sperare che oltre a quella giallorossa torni a indossare anche la maglia di grande professionista e aumenti, magari, il bottino dei gol personali contro la Juventus.

Così come dobbiamo sperare che anche il traghettatore di questa squadra, riesca ad accantonare le tante voci che lo vogliono lontano dalla panchina della Roma e a guidare la sua squadra verso una partita degna almeno di essere chiamata tale. Un Fonseca apparso, per la prima volta, molto tirato in conferenza stampa, che ha dribblato con grande maestria tutti gli argomenti ostici (a partire dal caso Smalling) e che a sorpresa a sfoderato a gran voce la formazione (e questo dovrebbe dirla lunga sullo stato d’animo del portoghese) che, salvo imprevisti, scenderà in campo tra qualche ora.

Imprevisti che, forse, sono già alle porte visto lo stato d’animo di un altro grande come Mkhitaryan che nessuno potrebbe biasimare se oggi decidesse di non scendere in campo e a cui non possiamo che mostrare tutta la nostra vicinanza e il nostro rispetto per la sua Armenia.

PROBABILI FORMAZIONI

ROMA (3-4-2-1): Mirante; Mancini, Ibanez, Kumbulla; Santon, Veretout, Pellegrini, Spinazzola; Mkhitaryan, Pedro; Dzeko. Allenatore: Fonseca.

Juventus (4-3-1-2): Szczesny; Danilo, Bonucci, Chiellini; Cuadrado, McKennie, Rabiot, Frabotta; Ramsey; Kulusevski, Cristiano Ronaldo. Allenatore: Pirlo.

CURIOSITÀ E STATISTICHE

Sono 172 i precedenti in Serie A tra Roma e Juventus (41 vittorie Roma, 49 pareggi, 82 vittorie Juventus), 450 le reti segnate (185 per i giallorossi 265 per i bianconeri).

Dopo il primo successo all’Alianz Stadium dello scorso campionato, la Roma potrebbe vincere due partite di fila in Serie A contro la Juventus per la prima volta dal 1995.

La Roma è andata a gol contro la Juventus nelle ultime tre sfide di Serie A: non segna per 4 partite di fila contro i bianconeri dal 2010.

La Juve ha vinto in trasferta nella scorsa stagione contro la Roma e non ottiene due successi di fila all'Olimpico contro i giallorossi dal 2011.

L’ultima volta che la Juventus non ha vinto entrambe le prime due giornate di esordio stagionale di Serie A risale al campionato 2015/16: sconfitta dall’Udinese alla prima giornata e poi dalla Roma proprio al secondo turno (2-1 all’Olimpico).

L’ultima volta che la Roma non ha trovato il gol in ciascuna delle prime due partite stagionali risale al 1992.

Roma e Juve hanno pareggiato soltanto una delle ultime 10 sfide di Serie A (0-0 nel maggio 2018).

La Juventus ottiene due successi di fila in trasferta contro i giallorossi in Serie A dal 2011.

Tre degli ultimi sei gol segnati nelle sfide di Serie A tra Roma e Juventus sono arrivati su calcio di rigore.

La Juventus non vince da quattro trasferte di campionato; i bianconeri non restano senza successo per più gare esterne consecutive in Serie A da agosto 2010.

Edin Dzeko (78) è solo a un gol di distacco dal 5° posto dei marcatori all-time della Roma in Serie A.

Cristiano Ronaldo potrebbe segnare per la quarta volta in carriera nelle prime due partite stagionali di un campionato dei Top-5.

Alessia Graffi

© Riproduzione riservata