LAZIO, UN NUOVO INIZIO

SIMONE INZAGHI LO AVEVA PROMESSO ALLA VIGILIA, PROMESSA MANTENUTA

stampa articolo Scarica pdf

Simone Inzaghi si era sbilanciato nella conferenza pre partita, ha parlato di un nuovo inizio e i fatti gli hanno dato ragione. Il chiarimento nello spogliatoio c’è stato davvero ed è servito a compattare dei ragazzi che, strada facendo, si stavano allontanando, in Champions le motivazioni vengono da sè, in campionato si faceva fatica a restare sul pezzo e la serie A non perdona e non aspetta nessuno

La Lazio vista con il Napoli è la Lazio del pre lockdow: cattiva, spensierata e cinica al momento giusto. Ciro Immobile si è caricato la squadra sulle spalle, il 2020 per lui sarà un anno da ricordare, Luis Alberto con l’abbraccio all’allenatore, dopo il 2 a 0, ha fatto capire che le incomprensioni sono alle spalle e l’abbraccio è anche da interpretare come un grazie, una ricompensa pubblica alla persona che non è mancata mai nei momenti difficili, basti pensare alle polemiche di qualche settimana fa.

Ciro più Luis, mettiamoci dentro un Milinkovic Savic che oltre alla suola e il tacco dona un contributo da vero mediano, il resto viene da sè. Escalante utile, determinato, non è Leiva, non potrà mai esserci un altro Leiva, ma l’argentino ha dimostrato di poterci stare come titolare, Caicedo non più uomo dell’ultimo minuto, perfino Hoed e Muriqi sono sembrati dentro al progetto.

Per ultimo c’è il collante, colui che lega un gruppo di ragazzi, perché quello sono, e li fa diventare una squadra di calcio dove tutti remano nelle stessa direzione. La partita con il Napoli ci ha restituito un’altra Lazio, simile a quella della scorsa stagione, ma più consapevole dei propri mezzi. Il contratto di Inzaghi con Lotito non sarà mai un problema, probabilmente sia l’uno che l’altro sanno che prima o poi ci sarà un distacco, ma nel frattempo sanno che tutti e due sono il meglio che si possa avere in questo momento, il tecnico giusto per la panchina giusta per la società giusta.

Giuseppe Calvano

© Riproduzione riservata