A Modo Mio Arriva Al TeatroLoSpazio

A Modo Mio Arriva Al TeatroLoSpazio

Riccardo Castagnari accompagnato dal Maestro Andrea Calvani calca il palcoscenico all'aperto del TeatroLoSpazio

stampa articolo Scarica pdf

Il Teatro LoSpazio prosegue la sua attività estiva all'aperto offrendo al suo pubblico una serie di spettacoli-concerti che attirano un pubblico affezionato e desideroso di tornare ad ascoltare buona musica e performance dal vivo. 

Ieri sera è stata la volta  di Riccardo Castagnari che, accompagnato al pianoforte da Adrea Calvani, ha portato sul palco A Modo Mio, uno spettacolo che mette insieme tutti gli spettacoli di Castagnari portati in scena nella sua lunga carriera. Spettacoli che hanno avuto un grande consenso come Marlene D. The Legend che ha vinto il premio Marius nel 2009 come miglior spettacolo di musica dell'anno oppure DI-VI-NA per vocazione star o il Diario di Adamo ed Eva, Made in Italy fino al Lo spettacolo comincia con Carosello.

E' proprio da questo ultimo spettacolo che Riccardo Castagnari apre A Modo Mio, facendo una carrellata di slogan e canzoni che sembrano catturare sia il pubblico più adulto, facendo leva sulla nostalgia, ma anche quello più giovane, confidando nella curiosità innata delle nuove generazioni. Riccardo Castagnari mette in scena tutta la sua capacità interpretativa, la sua esperienza, conduce lo spettacolo senza sosta con grande abilità ed artigiano dell'arte. Ricorda mostri sacri del teatro e della canzone italiana, da Molly a Paolo Pioli, Leopoldo Mastelloni e la sempre amata Gabriella Ferri. Trova spazio anche un divertente siparietto del maestro Andrea Calvani che diverte il pubblico reinterpretando con lo stile dei più famosi musicisti del passato, le quatto semplici note di Marcondirondirondello.

La prima parte dello spettacolo scivola così, con l'esperienza e la grande capacità comunicativa che fanno di Castagnari un attore di grande spessore e intelligenza, sensibile e delicato ci prende per mano in un viaggio nella storia dei suoi spettacoli che altro non sono che la nostra storia collettiva di italiani. Purtroppo la seconda parte dello spettacolo non è altrettanto scintillante. Riccardo Castagnari si fa prendere un po' la mano dalla musica e dal canto, dimenticandosi di essere prima di tutto attore e caratterista che cantante, forse un po' per mancanza di inventiva o per stanchezza, alza un po' troppo l'asticella cimentandosi in brani che hanno poco senso con la sua esperienza di attore e anche senso con lo spettacolo stesso: sembra di assistere ad un triste karaoke domenicale con un unico cantante. 

Ma il pubblico è vicino a Riccardo Castagnari e la serata scorre ugualmente serena e ci fa dimenticare del pesante passato ed incertissimo futuro. Il Teatro LoSpazio tornerà ad ospitare a febbraio Marlene D. The Legend, speriamo di potervi assistere di nuovo.

Alessio Capponi 

© Riproduzione riservata