AL VIA GLI OBBLIGHI DEL GREEN PASS . IPOTESI PARTENZA SOFT

AL VIA GLI OBBLIGHI DEL GREEN PASS . IPOTESI PARTENZA SOFT

Il governo starebbe valutando l’ adozione di un primo decreto con obbligo per eventi e ristoranti al chiuso, e un secondo provvedimento, più duro, che si occupera’ dell’ accesso ai servizi essenziali come i trasporti

stampa articolo Scarica pdf

Il governo ormai da giorni sta trattando il dossier green pass , ascoltando le forze di maggioranza ed il comitato tecnico scientifico e starebbe valutando l’ adozione di un primo decreto che ne sancirebbe l’obbligo da inizio agosto per eventi e ristoranti al chiuso, e un secondo provvedimento, più duro, che si occupera’ dell’ accesso ai servizi essenziali come i trasporti e che sarà varato in autunno.

Questo, secondo gli organi della stampa nazionale dovrebbe essere il provvedimento raggiunto dal governo , sulla scorta della mediazione finale a cui sono arrivate le forze di maggioranza, e di cui si discuterà nel prossimo Consiglio dei ministri .

Una mediazione non facile , dato che il leader della Lega Matteo Salvini si era inizialmente schierato per il no su tutta la linea circa il green pass vaccinale , contrastato dalla linea degli altri due partiti di governo , il Pd , forte della spinta del ministro della salute Speranza , ed il M5s , ambedue allineati per misure piu’ stringenti

L’ accordo raggiunto , si e’ pensato , consentirebbe alle persone che ancora non hanno deciso di vaccinarsi, di sottoporsi alle due dosi entro il mese di settembre, potendo quindi accedere ai servizi essenziali , come per esempio i trasporti o le attivita’ ricreative , al rientro dalle ferie estive .

Il provvedimento governativo sui trasporti , infatti , potrebbe prevedere il divieto di accesso ai mezzi pubblici , metropolitane , treni , aerei , per chi non è vaccinato, oppure la previsione di una serie di limitazioni , cosi’ come per l’ accesso a cinema , ristoranti , persino ai bar.

Per questi ultimi , infatti , l’idea è quella di prevedere l’obbligo di Green Pass solo per chi consuma al chiuso, lasciando libera la consumazione solo all’aperto.

Infine il nodo scuola : il governo attenderà i dati dei prossimi 10 giorni, per capire se sarà raggiunta la soglia del 93% di immunizzati all’ interno del personale scolastico per eventualmente colpire la categoria con misure incentivanti .

Al momento, comunque , il data base nazionale fa segnare quota 85 per cento per i dipendenti scolastici vaccinati , un numero confortante e che farebbe ben sperare il governo circa una completa immunizzazione almeno per quest’ ultima categoria .

Di Cristian Coppotelli

© Riproduzione riservata