Serie A: Già Esonerati Due Allenatori

Dopo tre sole giornate, sono "saltati" Eusebio Di Francesco (Hellas Verona) e Leonardo Semplici (Cagliari)

stampa articolo Scarica pdf

Sono saltate le prime due panchine di Serie A dopo sole tre giornate.

Eusebio Di Francesco non è più l’allenatore dell’Hellas Verona. Lo ha annunciato il club scaligero, dopo la sconfitta patita per mano del  Bologna: un K.O. (il terzo in altrettanti impegni di campionato) che lascia i veneti a quota zero punti in classifica, in compagnia della neopromossa Salernitana. Per il tecnico abruzzese si tratta del quarto esonero consecutivo, dopo quelli con Roma, Sampdoria e Cagliari.

L'avventura di Di Francesco sulla panchina dell'Hellas è dunque durata pochi mesi. Nella nota ufficiale del club si legge: «Hellas Verona FC comunica di aver sollevato Eusebio Di Francesco dall’incarico di allenatore della Prima Squadra. Il Club gialloblù ringrazia mister Di Francesco e il suo staff, nelle persone di Francesco Tomei, Stefano Romano, Giancarlo Marini e Franco Giammartino, per l’attività sin qui svolta».

Dai fasti di una semifinale di Champions League a un'incredibile caduta verticale in più piazze anche attrezzate al suo modo di vedere il calcio. Forse Verona, data la scarsa vena realizzativa del reparto offensivo, lo solleva un po’ da questa crisi ma non lo assolve completamente: Ivan Juric, con la stessa rosa, la scorsa stagione ha capitalizzato in maniera quasi magica le potenzialità della squadra.

Quale successore di "Di Fra" alla guida della compagine scaligera è stato scelto Igor Tudor, dalmata spalatino esattamente come Juric.

Esonero anche in casa Cagliari, fermo a un solo punto dopo le prime tre gare (Cagliari-Spezia 2-2, Milan-Cagliari 4-1, Cagliari Genoa 2-3). Il sodalizio rossoblù comunica di aver sollevato Leonardo Semplici dal suo incarico, insieme al suo staff: il vice allenatore Andrea Consumi, il preparatore atletico Yuri Fabbrizzi e i collaboratori tecnici Rossano Casoni e Alessio Rubicini.

Il club ringrazia l'allenatore, riconoscendogli di essere stato l'artefice della salvezza nello scorso campionato: «Arrivati al Cagliari lo scorso febbraio, il mister e il suo staff sono stati tra gli artefici della rimonta salvezza della passata stagione: la società desidera ringraziarli per il lavoro sin qui svolto con serietà e massima professionalità augurando a tutti il meglio per il prosieguo della propria carriera».

Quale nuovo tecnico, la società isolana ha ingaggiato Walter Mazzarri, scelto tra una “rosa di papabili” che comprendeva anche Diego Lopez (già giocatore dei rossoblù), Beppe Iachini e Rolando Maran.

È consuetudine di una mentalità poco lungimirante (assai diffusa nel campionato italiano) fermare sul nascere l'operato di un allenatore a fronte di pochi risultati nell’immediato. Il quesito è semplice e banale: se questi professionisti sono “saltati" per aver perso contro squadre di livello pari o superiore, cosa potrebbero pensare sulla sponda bianconera di Torino?

Fabio Semprini Cesari

Fonte della fotografia: Emanuele Gambino (Unfolding Roma Magazine)


© Riproduzione riservata