LAZIO SAMPDORIA 2 - 0 Stag 2021-22

LUIS ALBERTO DOMINA LA SCENA, ASSIST SU PUNIZIONE PER PATRIC E GOL DI AUTORE. LAZIO QUINTA A DUE PARTITE DALLA FINE DEL CAMPIONATO.

stampa articolo Scarica pdf

La carica dei trentacinquemila per spingere la Lazio verso la conferma del quinto posto aspettando Fiorentina Roma di lunedì sera. Ti aspetti Ciro Immobile e spunta Patric per aprire la partita, poi l’Olimpico si alza in piedi per applaudire il Mago, il numero 10 della Lazio per il gol che chiude l’incontro, Luis Alberto su ripartenza di Lazzari si prende la scena, ipnotizza Audero saltandolo con la suola facendo seguire un destro, sinistro, destro, finta e palla depositata in rete tra l’ovazione generale. In mezzo ai due gol buona Sampdoria nella prima parte di gara, ottima Lazio dal primo del secondo tempo e tanto Sarrismo in campo.

Sarri conferma Strakosha in porta, Patric e Acerbi coppia difensiva con Lazzari e Marusic terzini, Cataldi con Milinkovic e Luis Alberto a centrocampo, Zaccagni, Felipe Anderson e Ciro Immobile in attacco. Giampaolo con Caputo unica punta e Candreva a tutto campo.

Pronti via, Luis Alberto prova direttamente da calcio d’angolo e Audero salva in extremis. 12’ ancora lo spagnolo in evidenza, triangolo con Anderson e tiro finale rasoterra ma Audero blocca a terra. 20’ Anderson prova il tiro dalla distanza ma Audero, in serata, blocca di nuovo a terra. 22’ ripartenza Samp, Candreva riceve dopo un ottimo cambio campo di Caputo, cross di prima per Rincon che tenta il tiro al volo, Strakosha in tuffo respinge. 26’ Luis Alberto prova il tiro a giro di interno ma palla alta. 29’ Milinkovic Savic sulla tre quarti stoppa di petto e va alla conclusione, Audero blocca in due tempi. Al 41’ la Lazio sblocca la partita, punizione defilata a destra al limite d’area, Luis Alberto la centra sulla testa di Patric, palla schiacciata a terra diventa imprendibile per Audero e gol biancoceleste. Il centrale biancoceleste, in scadenza di contratto, sblocca una partita che poteva diventare complicata, tante occasioni ma nessun gol, andare al riposo sullo zero poteva dare più forza ai giocatori della Sampdoria. Massa concede solo un minuto di recupero.

Secondo tempo che si apre come il primo, corner di Luis Alberto e Audero risponde presente. Sabiri ci prova da fuori area ma Strakosha respinge in tuffo. 51’ Zaccagni entra in area e prova a calciare di prima con l’interno collo, Audero in volo respinge lateralmente. 53’ si vede Ciro Immobile, tiro debole con Audero che blocca a terra. 59’ Lazzari recupera palla nella propria metà campo anticipando un avversario, s’invola verso la porta, vede il compagno con la maglia numero 10 libero e lo serve, Luis Alberto supera Audero con un colpo di suola, finta il tiro sbilanciando 2 giocatori avversari e deposita in rete. Splendida rete dello spagnolo a suggellare una prestazione maiuscola. 63’ Felipe Anderson per Immobile, tiro impreciso che esce fuori. Fuori Cataldi per Leiva, Quagliarella per Caputo e Damsgaard per Sabiri. 69’ Luis Alberto illumina per Immobile, tiro di prima ma Audero respinge ancora negando il gol al capocannoniere del campionato. Fuori Alberto per Basic, Hysaj per Lazzari per la Lazio, Askikdsen per Thorsby per la Sampdoria. 79’ ammonizione di Rincon per fallo su Zaccagni. Dentro anche Romero per Zaccagni e Trimboli per Vieira. 88’ Basic per Milinkovic, Audero respinge in corner. 90’ splendido cross di Candreva per Quagliarella lasciato tutto solo, palo pieno con Strakosha a terra e disperazione per il quarentenne doriano. Quattro minuti di recupero, Massa fischia la fine senza altre occasioni per le squadre in campo.

Dopo il triplice fischio tripudio di bandiere biancocelesti sugli spalti, giocatori laziali sotto la curva per raccogliere i giusti applausi dopo una vittoria importante che avvicina l’Europa a due gare dalla fine del campionato.

GIUSEPPE CALVANO

FOTO GIANANDREA GAMBINI

© Riproduzione riservata