UNA STAGIONE TEATRALE CHE CONQUISTA

UNA STAGIONE TEATRALE CHE CONQUISTA

Al Centro Culturale Artemia di Roma una ricca programmazione di spettacoli e laboratori con la novità di una rassegna a tematica LGBTQ+

stampa articolo Scarica pdf

Ci sono delle realtà culturali che, nonostante non godano di grandi spazi, riescono comunque a diffondere in maniera quasi smisurata varie forme di arte coinvolgendo un pubblico che, inizialmente di nicchia, diventa sempre più numeroso attratto soprattutto da una forma di intrattenimento che genera conoscenza in piena evoluzione. Proprio come il Centro Culturale Artemia di via Amilcare Cucchini, 38 a Roma che da dieci anni genera interessanti rassegne teatrali accompagnate da mostre d’arte ed eventi di musica e letteratura. E anche la prossima stagione promette più che bene con una programmazione presentata in grande stile dalla direttrice artistica Maria Paola Canepa sempre attenta a selezionare storie ed attori in gradi di suscitare affinità, sensazioni ma, soprattutto, emozioni.

La grande novità di quest’anno è l’inserimento in stagione della prima edizione di una rassegna teatrale a tematica LGBTQ+. Infatti, a dimostrazione della grande sensibilità verso ogni pubblico in un ambiente libero da ogni pregiudizio è nata ARTEMIA+ che, attraverso il teatro vuole difendere ogni diritto, per avvicinare storie lontane dalle proprie. A febbraio la già nota rassegna “ARTEMIA OFF” che ha lo scopo di valorizzare i lavori focalizzati sulla ricerca di nuove e diverse forme drammaturgiche, lontane dalla scena teatrale tradizionale, mentre bisogna attendere marzo per “Il Sipario delle donne” la rassegna che celebra “l’universo femminile” in tutte le sue infinite sfumature.

Lodevole iniziativa anche quella di pensare ai più piccoli con la rassegna “Un teatro da ragazzi” realizzata per accendere la passione per questa arte nelle generazioni future. Formare il pubblico dei bambini con spettacoli onesti e che propongano contenuti studiati per ogni fascia di età diventa di vitale importanza per il futuro e la qualità del Teatro stesso. Considerato che Artemia si occupa anche di didattica, durante il mese di gennaio e quello di giugno viene presentata la Rassegna di Teatro Amatoriale “AmAttori” ispirata al lavoro che tutti gli allievi non professionisti dei corsi di teatro del Centro Culturale Artemia realizzano con vera passione e amore.

Uno degli eventi più importanti della stagione, è il Festival Nazionale di Corti teatrali “inCorti da Artemia”, che quest’anno arriva alla sua 7 edizione. Una kermesse che riempie di gioia sia il pubblico che la giuria formata da professionisti in competenze diverse e di alto livello. Sicuramente doveroso menzionare alcuni degli artisti che saranno protagonisti di tutta la stagione fra cui Franca De Angelis, Giorgia Filanti, David Pietroni, Senith, Vicky Arenellas, Anna Cianca, Emiliano Metall, Roberto Brega, Antonio Mocciola, Silvia Ponzo, Nino Sileci, Davide Cherstich, Giacomo Cremaschi, Lorenzo De Santis.

Il Centro Culturale Artemia è anche un prezioso laboratorio dove ogni sera bravi professionisti insegnano la loro arte a chiunque voglia apprendere, mettere alla prova se stesso o, semplicemente, divertirsi. Fra i corsi a disposizione quello di recitazione cinematografica, di teatro in spagnolo, di canto interpretativo, di drag queer, di teatro gestuale, di teatro per ragazzi. Per il programma completo e gli orari dei corsi basta collegarsi al sito dell’Associazione.

Rosario Schibeci

© Riproduzione riservata