Conference League Lazio Cluj 1 0 La Decide Immobile

Conference League Lazio Cluj 1 0 La Decide Immobile

Un gol di Immobile al termine del primo tempo decide la gara d'andata valida per gli spareggi di Conference League

stampa articolo Scarica pdf

Un gol di Immobile a mezzo servizio batte il Cluj nella gara d’andata valida per gli spareggi di Conference League. E’ quasi un’impresa perché la formazione è rimaneggiata e la squadra resta in dieci uomini dopo appena 15 minuti per il rosso a Patric. Nulla è deciso: tra una settimana la trasferta, in mezzo il campionato con la sfida delicatissima a Salerno.

La partita -

All’8^ la prima grande occasione per la Lazio sui piedi di Milinkovic: assit di Hysaj, il Sergente si gira bene, ma il tiro sbilenco è innocuo.

Si complica tutto al 15^: il numero7 del Cluj Krasniqi salta Felipe Anderson, Milinkovic, Marcos Antonio e Casale, fino ad essere atterrato da Patric. L’ arbitro Pawson non ha dubbi: rosso per lo spagnolo, che esce allibito. Il Var riviene, ma la decisione non cambia: Lazio in dieci dal 17^ del primo tempo e il tecnico Maurizio Sarri manda in campo Gila per Marcos Antonio.

Non accusa l’inferiorità numerica, non corre grandi rischi, ma non riesce ad essere concreta negli ultimi metri, sbagliando in attacco anche le cose più semplici. Ad innervosire la gara, anche le decisioni del direttore di gara che dopo il rosso a Patric, ammonisce Zaccagni e non vede un fallo veramente pericoloso di Boateng ai danni di Milinkovic che prende solo il giallo.

Ha dell’incredibile l’arbitraggio quando al 43^ ammonisce anche Milinkovic per un pallone lanciato in tribuna: il rischio che saltino i nervi è altissmo. Il numero 21 ha un minuto più tardi la seconda occasione per sbloccare il risultato: recupera Anderson e serve Milinkovic che fa partire un tiro debole, facile preda di Scuffet.

Sul finire del primo tempo si sblocca la partita e ci pensa Ciro Immobile, impalpabile e a disagio per l’astinenza dal gol, si riscatta con un gol da applausi. Punizione perfetta battuta da Anderson che lancia l’attaccante biancoceleste che con una mezza rovesciata gonfia la rete e porta la Lazio in vantaggio con un gol tanto bello quanto pesante.

Secondo tempo

Inizia in attacco il Cluj, mentre Pawson continua con la saga dei gialli ammonendo anche Hysaj.
Al 54^ ennesima occasione sprecata ancora una volta da Milinkovic: Zaccagni gli serve il cioccolatino, ma il numero 21 tira ancora debolmente e spreca tra le braccia di Scuffet.

Al 60^ i primi cambi effettuati da mr Sarri: esce tra gli applausi e i cori Ciro Immobile per Pedro, dentro anche Marusic al posto di Hysaj.

Al 65^ pericolosa ancora la Lazio su calcio d’angolo: il tiro è di Zaccagni, di testa svetta Vecino, ma sulla linea il Cluj riesce a salvarsi.

E’ viva la Lazio che vuole chiudere il prima possibile il match. Non ci riescono Milinkovic prima, tiro da fuori debole e centrale, e Lazzari poi che si invola, entra in area, ma la sua conclusione è respinta dalla difesa avversaria.

All’81^ Sarri dà riposo ad Anderson e qualche minuto a Matteo Cancellieri per il quarto e ultimo cambio della partita.

Poco da raccontare: la Lazio si blinda, il percorso è ancora lungo, ma un passo avanti è stato compiuto.

Enrica Di Carlo Foto Gianandrea Gambini

© Riproduzione riservata