LAZIO AZ ALKMAAR 1 -2

PRIMA PARTITA AGLI OLANDESI, NON BASTA UN OTTIMO GOL DI PEDRO, DUE ERRORI CASTIGANO LA LAZIO DI SARRI. GIOVEDI PROSSIMO IL RITORNO IN OLANDA

stampa articolo Scarica pdf

Lazio a due facce nell'ottavo di Conference League, gli olandesi della Az non sono tanto conosciuti ma hanno un’ottima solidità sia in campo nazionale che internazionale.

Parte forte la Lazio, come tante volte fatto in passato nella prima parte di stagione, Zaccagni e Pedro sulle fasce sono devastanti, Anderson a fare il finto nove e comandare e gestire tutte le azioni offensive biancocelesti, Cataldi a muro di centrocampo con Milinkovic e Alberto a gestire le ripartenze di Marusic a sinistra e soprattutto Lazzari a destra, Casale e Patric alti a snervare l’offensiva olandese. Il portiere di Coppa è Maximiano e come detto per 26 minuti solo Lazio in campo. Al 3’ Zaccagni sfonda a sinistra e palla dentro per Milinkovic, palla a lato. Lazzari per due volte è imbeccato dal capitano Milinkovic ma non riesce il cross decisivo nella prima occasione mentre nella seconda calcia alto sopra la traversa. Prove generali del gol, Zaccagni sfugge via ancora a sinistra, cross teso e Pedro di sinistro batte il portiere della AZ, quinto assist stagionale per Zaccagni, Pedro sotto porta non si smentisce mai, maschera o fratture che siano. 26’ calcia ancora Pedro servito da Milinkovic, sinistro al volo e il portiere stavolta riesce a deviare in angolo. Subito dopo la Lazio sparisce dal campo, l’Az comincia a prendere campo con un possesso preciso e determinato, al 31’ Mijnans calcia e trova la deviazione di Cataldi e palla sul palo. 45’ Lazio con ripartenza dal basso, Milinkovic perde palla banalmente, Karlsson sfonda a sinistra, palla dentro per Pavlidis che di esterno batte Maximiano. Parità fra le due squadre. Milinkovic prova a farsi perdonare al primo di recupero, gran tiro dal limite e ottima parata di Ryan.

Romagnoli in campo nel secondo tempo al posto di Casale non in perfette condizioni fisiche. Al 51’ Alberto illumina per Anderson, doppio dribbling in area e piattone sul secondo palo, Ryan blocca a terra. 62’ gol della Az, ennesima ripartenza dal basso gestita male dalla Lazio, Pedro perde un pallone sulla tre quarti, Karlsson chiude il triangolo con Kerkez che realizza sotto le gambe di Maximiano, partita ribaltata dagli olandesi. La Lazio prova a reagire, Luis Alberto per Anderson, il portiere prima para poi perde il pallone, Anderson la spara alta. 80’ altra palla gol per il duo Anderson Alberto, destro a giro del brasiliano che esce di pochissimo. Palleggio facile per gli olandesi, Lazio che prova a recuperare palloni complicati ma senza successo. Tre minuti di recupero ma nessuna occasione per pareggiare la partita.

Resta il rammarico dei primi 20 minuti, la AZ non ha rubato nulla ma ha vinto 2 A 1 con 3 tiri in porta totali, la Lazio ha costruito tanto, ha sbagliato molto e ad un certo punto della partita ha finito la benzina ed ha subito il palleggio ben fatto degli olandesi. Non è finita per Sarri, in Olanda il tecnico se la vorrà giocare al meglio per poter arrivare al derby nel migliore modo possibile.

GIUSEPPE CALVANO

Foto Gianandrea Gambini

© Riproduzione riservata