Al Teatro Palladium II Edizione Di APRILE IN DANZA. Rassegna Di Danza Contemporanea

Al Teatro Palladium II Edizione Di APRILE IN DANZA. Rassegna Di Danza Contemporanea

Il linguaggio del corpo tra spazio, memoria e codici espressivi

stampa articolo Scarica pdf

Al Teatro Palladium approda la seconda edizione della rassegna Aprile in danza, iniziativa promossa dalla Fondazione Roma Tre Teatro Palladium e curata da Luca Aversano. Un ricco programma di spettacoli, dall’1 al 7 aprile, all’insegna del dialogo e dell’interazione per un piccolo ma polivalente teatro che organizza uno splendida rassegna.

Un’edizione che si caratterizza per presenze internazionali, con 3 spettacoli presso il Teatro Palladium e uno in replica al Goethe Institut; un’iniziativa che contribuisce ad arricchire la sezione di spettacoli contemporanei del teatro in una città come Roma che solitamente dedica pochi spazi alla danza, in particolare a quella contemporanea. A tal proposito l’Università Roma Tre vuole farsi carico di questa iniziativa favorendo la divulgazione e conoscenza della pratica della danza.

Ad aprire le danze la Compagnia Excursus che sabato 1 aprile metterà in scena Pulsazioni spettacolo romantico alla ricerca delle nostre radici culturali; una produzione che, sotto lo sguardo attendo di Ricky Bonavita, si concentra sul “repertorio classico” tra 800 e 900 fondendo musica, danza, poesia e canto lirico. Un viaggio emozionale, onirico, ispirato a Sergej Rachmaninov ed interpretato in scena dall’attore Ugo Bentivegna; un protagonista solitario immerso nello spazio armonico della danza tra assoli, trii, quartetti e duetti in un riverbero di emozioni, di pulsazioni dell’anima.

(adsbygoogle = window.adsbygoogle || []).push({});

Mercoledì 5 aprile sarà la volta di Je(U), un lavoro di Laurent Chétouane, coreografo e regista, che dopo la laurea in Ingegneria studia Scienze teatrali alla Sorbona, curando, successivamente, numerose produzioni per importanti teatri come il Kunst di Francoforte. Questi mette in scena ciò che solitamente si trova nel retroscena, seguendo un filone drammatico che si avvicina alla ricerca sperimentale. Una danza contemporanea che cerca di uscire dalle costruzioni del balletto facendo un’altra coreografia, usando la danza come esperienza dell'estraneità, nel proprio corpo, nei movimenti, creando un'intimità che prevarica differenze e distanze in cui la “parola” è attore principale del teatro. Per Laurent Chétouane il teatro non è solo spettacolo ma anche tutto ciò che gli è attorno. Lo spettacolo sarà in replica venerdì 7 aprile presso l’Auditorium del Goethe Institut.

Saknes, radici. A Mirdza Kalnins, mia nonna sarà l’ultimo spettacolo della rassegna in scena venerdì 7 aprile; un lavoro di Benedetta Capanna, coreografa e danzatrice romana che ha intrapreso un percorso internazionale per poi impegnarsi in un progetto dedicato alla nonna, Mirdza Kalnins, talentuosa ballerina lettone che durante un viaggio in Italia fu asunta da Teatro dell’Opera di Roma. Un lungo lavoro della memoria dedicato ad una figura coraggiosa che, non senza difficoltà, raggiunse l’obiettivo della sua vita. Un progetto accolto con favore dall’Ambasciata della Lettonia; un esempio di valorizzazione e conservazione del patrimonio lettone in Italia in un importante modello di collaborazione culturale.

[banne2]

Al Teatro Palladium si stanno, quindi, per aprire sette giorni che affascineranno il pubblico tra danza, poesia e letteratura per teatro che intrecceranno il filo rosso dei temi europei e rappresenteranno differenti modi d’interpretare i linguaggi del corpo in rapporto allo spazio, alla memoria e ad altri codici espressivi.

Ilenia Maria Melis

APRILE IN DANZA. Rassegna di Danza contemporanea - II edizione

1-5-7 aprile 2017

Teatro Palladium - Università Roma Tre

Piazza Bartolomeo Romano 8, 00154 Roma

http://teatropalladium.uniroma3.it/

© Riproduzione riservata