Atalanta-Lazio

Rimonta biancoceleste: a Bergamo è 3-3

stampa articolo Scarica pdf

La Lazio riparte con un pareggio. Gol ed emozioni nel posticipo della 17^ giornata, il finale di Bergamo è 3-3. I biancocelesti regalano una prestazione di carattere al termine di una settimana piena di polemiche, riuscendo a rimontare prima il doppio passivo, grazie alla doppietta di un super Milinkovic, per poi acciuffare il definitivo pari grazie ad una perla di Luis Alberto. Un punto che probabilmente serve più per il morale, piuttosto che per la classifica, ma stasera per la squadra di Inzaghi era fondamentale non perdere: in casa l'Atalanta poi, ha perso solamente la prima giornata, contro la Roma. 

La serata laziale inizia nel peggiore dei modi, i padroni di casa sono aggressivi e organizzati, con ottima qualità in tutti i reparti. Caldara sblocca il match di testa sfruttando la disattenzione della coppia de Vrij-Bastos. La Lazio accusa il colpo, e dopo tre minuti arriva il raddoppio nerazzurro: Ilicic colpisce al volo dal limite dall'area e supera Strakosha. 2-0 Atalanta e biancocelesti al tappeto.

Sembra una partita praticamente finita, Gomez e compagni viaggiano a doppia velocità, e solo un grande riflesso di Strakosha su Cristante evita il peggio per i colori biancocelesti. Dopo questo episodio, la Lazio si scuote ed inizia la sua rimonta. Milinkovic prende per mano la squadra e sfodera una prestazione sontuosa e decisiva: azione personale e sinistro chirurgico che batte l'ex Berisha. Dodici minuti la rimonta si completa ed è sempre super Milinkovic, questa volta di destro, sfruttando al massimo l'assist di Felipe Anderson. Quinto gol per il serbo, autore ancora una volta dell'ennesima dimostrazione della sua forza: decisivo ancora.

La ripresa si apre con il risultato aperto a qualsiasi esito. Bastos, compie una follia intervenendo fallosamente su Gomez in area di rigore. Dagli 11 metri Ilicic spiazza Strakosha e realizza la sua doppietta. Atalanta di nuovo avanti e tutto da rifare per la Lazio.

I biancocelesti provano a reagire subito, Luis Alberto detta i tempi della manovra e regala come al solito giocate di qualità, Leiva si rende pericoloso con un sinistro deviato in angolo da Berisha. Al 70' Caldara batte ancora una volta Strakosha, ma questa volta il VAR sorride ai biancocelesti, annullando giustamente il gol dell'atalantino per evidente posizione di fuorigioco.

La Lazio torna a galla e spinge per il pareggio. Anderson scambia con Caicedo che regala a Luis Alberto un pallone d'oro, lo spagnolo apre il mirino e fredda Berisha con un destro a giro. Un pareggio fondamentale in una serata combattuta e difficile come previsto, nervosa nel finale per l'espulsione di Inzaghi per proteste.

Termina qui il tour de force biancoceleste, con tre partite giocate in solo sei giorni.Il prossimo impegno è fissato per sabato 23 dicembre all'Olimpico contro il Crotone: ci si aspetta una bella cornice di pubblico per dimostrare l'affetto e la voglia di rimanere affianco alla Lazio.

Il tabellino

Atalanta-Lazio 3-3

Marcatori: 19' Caldara (A), 22', 51' rig. Ilicic (A), 27', 35' Milinkovic (L), 79' Luis Alberto (L)

ATALANTA (3-4-2-1): Berisha; Masiello, Caldara, Palomino (59' Toloi); Hateboer, Cristante, Freuler, Spinazzola; Ilicic, Gomez; Petagna (71' Kurtic).  A disp. Gollini, Rossi, Castagne, Gosens, Mancini, Haas, Schmidt, Orsolini, Vido, Cornelius.  All. Gian Piero Gasperini

LAZIO (3-5-2): Strakosha; Bastos (53' Wallace), de Vrij, Radu; Marusic, Parolo, Leiva (75' Felipe Anderson), Milinkovic, Lulic (75' Lukaku); Luis Alberto, Caicedo.  A disp. Guerrieri, Vargic, Luiz Felipe, Patric, Basta, Murgia, Jordao, Neto, Palombi.  All. Simone Inzaghi

ARBITRO: Irrati (sez. Pistoia). Ass: Meli-Di Fiore. IV: Manganiello. VAR: Rocchi. AVAR: Schenone

Fabio Pochesci 

© Riproduzione riservata