Lazio-Crotone 4-0

Poker di Natale: prime gioie per Lukaku e Anderson, bentornato Ciro

stampa articolo Scarica pdf

Buon Natale Lazio. I biancocelesti rifilano un netto 4-0 e confezionano così il regalo più bello e atteso per tutti i tifosi. Una partita a due facce, che ha visto un primo tempo tirato e povero di emozioni, per poi accendersi nella ripresa, con lo strapotere dei ragazzi di Inzaghi.Un grande secondo tempo a tinte biancocelesti, si è vista una squadra grintosa e determinata, spietata nei minuti finali, quando il Crotone si era ormai arreso. La partita nel primo tempo vive di fiammate e poche idee. 

LA CRONACA Inzaghi per la prima delle tre gare in una settimana, si affida al turn over. Fuori Lulic, Leiva, Radu e Basta, dentro Lukaku, Murgia, Patric e Marusic, in attacco ecco il ritorno di Immobile dalla squalifica. Il ritmo iniziale è lento, l'unico a spaventare Cordaz è Luis Alberto che con il portiere calabrese inizia una vera e propria sfida dalla bandierina: lo spagnolo cerca sempre la conclusione sul primo palo, sfiorando il gol. Gli ospiti non restano a guardare, anzi, cercano di proporre il proprio gioco per poi coprirsi bene senza offrire spazi a Milinkovic e compagni.

Dopo lo scialbo 0-0 dei primi 45' di gioco, nella ripresa la Lazio si trasforma e cambia completamente atteggiamento. Milinkovic si accende, Luis Alberto e Immobile dialogano ed iniziano ad esprimere il gioco migliore. E così è Lukaku a sbloccare il match con un tap-in facile facile da pochi passi: bravo Immobile a rubare palla e a servire il belga, autore di una sgroppata delle sue. Prima rete per l'esterno 94, e sedicesima gara in gol per i biancocelesti.

Da qui in avanti per la Lazio è tutto più facile, anche se Martella spreca un'incredibile occasione per pareggiare i conti. 

Inzaghi opta per il doppio cambio, serve un altro passo: allora ecco Leiva e Lulic al posto di uno spento Murgia e di Milinkovic. Arrivano subito altre due occasioni nel giro di un minuto: prima Lulic serve Marusic che spreca un'ottima occasione, poi Immobile non trova la porta per pochi centimetri.

Sono solamente le prove generali del raddoppio che arriva al 78' con Immobile che di testa svetta e fredda Cordaz. Ritorno al gol in campionato per Ciruzzo, al ritorno al gol per il sedicesimo sigillo.Il Crotone non c'è più e la Lazio si diverte: il ritrovato Anderson dribbla praticamente tutta la difesa avversaria, Lulic mette a sedere Ajeti e con una sassata fa 3-0. 

C'è tempo anche per servire il poker, al 90' Felipe Anderson partecipa la festa e si regala la gioia del gol. Il brasiliano è completamente recuperato, ormai perfettamente inserito nei meccanismi di questa Lazio.

Ora solo il tempo di godersi il Natale, perchè a Santo Stefano si torna in campo. In palio la semifinale di Coppa Italia, contro la Fiorentina, affrontata nemmeno un mese fa.


Il tabellino

Lazio-Crotone 4-0


MarcatorI: 56' Lukaku (L), 78' Immobile (L), 86' Lulic (L), 89' Felipe Anderson (L)


LAZIO (3-4-2-1): Strakosha; Patric, de Vrij, Wallace; Marusic, Parolo, Murgia (65' Leiva), Lukaku; Luis Alberto (83' Felipe Anderson), Milinkovic (65' Lulic); Immobile. A disp. Vargic, Guerrieri, Basta, Bastos, Luiz Felipe, Radu, Jordao, Caicedo, Nani. All. Simone Inzaghi


CROTONE (3-5-2): Cordaz; Sampirisi (83' Faraoni), Ajeti, Ceccherini, Martella; Rohden, Mandragora, Barberis; Trotta, Budimir (83' Simy), Stoian (65' Tonev). A disp. Festa, Viscovo, Cabrera, Pavlovic, Aristoteles, Crociata, Kragl, Suljic. All. Walter Zenga


ARBITRO: Calvarese (sez. Teramo). Ass: Vuoto-Paganessi. IV: Abbattista. VAR: Banti AVAR: Illuzzi.


NOTE. Ammoniti: 40' Milinkovic (L), 68' Ajeti (C), 74' Budimir (C)


Recupero: 2' pt.

Fabio Pochesci 

© Riproduzione riservata