Cagliari-Lazio 2-2

Cagliari-Lazio 2-2

La perla di Immobile salva i biancocelesti

stampa articolo Scarica pdf

Nel ricordo di Davide Astori. Grandissima enmozione alla Sardegna Arena per ricordare l'ex difensore rossoblù, scomparso la scorsa settimana nella sua camera di albergo prima di Udinese-Lazio. Poi la partita. Match con ritmi lenti e poche emozioni per i primi minuti con la Lazio che paga la stanchezza accumulata in Europa League e il Cagliari che tenta di alzare il baricentro senza però mai riuscire a creare una vera occasione da gol. Ci prova Luis Alberto da fuori area, ma la sua conclusione finisce di poco al lato e infatti poco dopo su azione di contropiede il Cagliari và in vantaggio, Miangue crossa in area dalla sinistra e trova Han, il cui colpo di testa si stampa sulla traversa e carambola sulla testa di Pavoletti che con Strakosha a terra non deve fare altro che spingerla dentro. La reazione eccola: si alzano i ritmi e cambiano ancora la partita ; da  registrare al 27esimo  un contatto in area tra Immobile e Ceppitelli, valutato regolare dall'arbitro Guida; poco dopo ancora Lazio in avanti e pareggio al minuto 35, da punizione dopo fallo di mano di Miangue, Luis Alberto mette in area un pallone fortissimo verso Lucas Leiva il quale viene anticipato di testa nella propria porta da Ceppitelli. La partita si riapre con la Lazio che prova a chiudere i padroni di casa nella loro metà campo  e il Cagliari costretto ad affidarsi alla velocità del nordcoreano Han in contropiede e alle giocate dei singoli; gli ospiti però nonostante il maggiore tasso tecnico non appaiono lucidi ed esplosivi, come hanno dimostrato per gran parte del campionato, e nonostante abbiano il controllo della partita, non riescono a sbloccarla. Pavoletti viene atterrato in area nel tentativo di rubare il pallone in area biancoceleste sfruttando un' indecisione del portiere e dei difensori della Lazio, Guida viene richiamato al Var e dopo diversi minuti di consultazione del video, decreta il calcio di rigore che il giovane Barella trasforma al 28esimo minuto ; Cagliari ancora in vantaggio e partita più viva che mai . La Lazio infatti non vuole arrendersi e il Cagliari non può permettersi di perdere questa occasione di tornare alla vittoria in casa. Nonostante la presenza in campo di molti giocatori dalle spiccate qualità offensive gli ospiti non riescono mai a trovare la porta e a creare dei veri pericoli per Cragno, complice anche l'ottimo lavoro dei difensori e dei centrocampisti rossoblu che chiudono tutti gli spazi e ripartono compatti in contropiede. Quando la partita sembrava ormai conclusa però ci pensa il solito Immobile con un gol capolavoro a portare la partita sul 2-2, cross di Felipe Anderson e tacco pregevole del numero 17 che scavalca il portiere e si infila in porta.

Un pari giusto che non accontenta nè la Lazio nè i sardi. La lotta per la Champions è ancora lunga.

Il tabellino


CAGLIARI (3-5-2): Cragno; Romagna, Ceppitelli, Castan; Faragò, Barella (45’ st Dessena), Padoin, Ionita (22’ st Deiola), Miangue; Han (36’ st Farias), Pavoletti. A disposizione: Rafael, Crosta, Andreolli, Pisacane, Caligara, Cossu, Ceter, Giannetti. Allenatore: Lopez.

LAZIO (3-5-1-1): Strakosha; Luiz Felipe, De Vrij (31’ st Nani), Radu; Basta, Parolo (20’ st Milinkovic-Savic), Leiva, Lulic, Lukaku (20’ st Felipe Anderson); Luis Alberto; Immobile. A disposizione: Guerrieri, Vargic, Wallace, Bastos, Patric, Di Gennaro, Jordao, Murgia, Caicedo. Allenatore: Inzaghi

ARBITRO: Guida di Torre Annunziata

MARCATORI: 25’ pt Pavoletti (C), 35’ pt Ceppitelli autogol (C), 29’ st su rig. Barella (C), 45’ + 5 st Immobile (L)

Fabio Pochesci 

© Riproduzione riservata