Fiorentina-Lazio 3-4

Fiorentina-Lazio 3-4

Lazio più forte di tutto: espugnato il Franchi

stampa articolo Scarica pdf

Lazio, che cuore! Una squadra con degli attributi da vendere espugna il Franchi 4-3 al termine di una partita incredibile, piena di episodi e polemiche. La differenza questa sera la fa la qualità, lo spirito e l'orgoglio di questa squadra, più forte di tutto, più delle ingiustizie, le ennesime, subite.

Una vittoria fondamentale e pesantissima per la zona Champions, viste anche le vittorie di Roma ed Inter era importantissimo mantenere il passo e blindare il quarto posto.

Pronti via e Sportiello lascia i suoi in dieci per un ingenuo fallo di mano fuori area, poi inizia la serataccia di D'Amato che caccia anche Murgia per un inesistente fallo su Chiesa. Inspiegabile poi la scelta di non ricorrere al Var. Dalla punizione seguente Veretout porta in vantaggio la Viola.

La Lazio prova a fare il suo gioco, ma i padroni di casa raddoppiano ancora con il francese su rigore, regalato anche questo, visto che Luiz Felipe non compie nessun fallo. Var ancora una volta non utilizzato.


Dopo un rigore sacrosanto non fischiato a Leiva (qui il Var entra in gioco ma D'Amato non cambia idea), i biancocelesti decidono che questa partita non può esssere persa così. E allora ecco che escono gli attributi di questi ragazzi. Luis Alberto pennella su punizione una traiettoria da applausi, poi sul finale di tempo Caceres stacca di testa e fa esplodere il settore ospiti del Franchi. Partita recuperata.


Nella ripresa, dopo un gol probabilmente regolare non assegnato a Simeone, la Lazio inizia con il piglio giusto ma sono ancora gli uomini di Pioli ad andare in gol ancora con Veretout. Biancocelesti al tappeto? Assolutamente no. Ecco la reazione da grande squadra, da grande gruppo. Felipe Anderson pareggia con un destro formidabile che si insacca nell'angolino, poi Luis Alberto sigla il definitivo 4-3 con una zampata da vero attaccante.

Nel finale nervoso la difesa laziale regge i tentativi viola e dopo ben 6 minuti può esplodere la festa. 


Il tabellino

Marcatori: 16', 31' rig., 54' Veretout (F), 39', 73' Luis Alberto (L), 45' Caceres (L), 70' Felipe Anderson (L)

FIORENTINA (4-2-3-1): Sportiello; Milenkovic, Pezzella, Victor Hugo, Biraghi; Veretout, Dabo; Chiesa, Eysseric (9' Dragowski), Gil Dias (79' Saponara); Simeone (70' Falcinelli).  A disp. Cerofolini, Laurini, Gaspar, Olivera, Benassi, Hristov,  Cristoforo, Ranieri, Gori. All. Stefano Pioli

LAZIO (3-5-2): Strakosha; Luiz Felipe, de Vrij (25' Felipe Anderson), Caceres; Marusic, Parolo, Leiva, Milinkovic, Lukaku (72' Lulic); Luis Alberto, Immobile (87' Caicedo). A disp. Guerrieri, Vargic, Wallace, Bastos, Basta, Murgia, Di Gennaro, Crecco, Nani.  All. Simone Inzaghi

Fabio Pochesci


© Riproduzione riservata