Sassuolo - Roma 0-1

Roma corsara al Mapei: Di Francesco conquista il terzo posto

stampa articolo Scarica pdf

Una Roma esperta, solida e rodata conquista gli ultimi tre punti della sua stagione e sbanca il Mapei Stadium. Sassuolo battuto 1-0, decide un autogol di Pegolo propiziato da un'iniziativa di Kostas Manolas. Di Francesco aveva chiesto un ultimo sforzo ed è stato accontentato: la sua prima Roma chiude brillantemente al terzo posto. 

CRONACA

La Roma chiude il campionato a Reggio Emilia, Di Francesco sfida passato e cuore affrontando il suo Sassuolo. Il tecnico giallorosso sbaglia panchina e si avvicina a quella neroverde: un romantico misunderstanding dovuto alle abitudini di 5 anni di emozioni. Il pescarese riparte dal suo 4-3-3 schierando la difesa titolare, per resistere agli attacchi della premiata ditta Politano-Berardi, una coppia che non dà mai punti di riferimento. Infortunato Alisson, chance per Skorupski; davanti panchina per El Shaarawy e spazio per chi ultimamente ha giocato meno: Schick e Perotti affiancano Dzeko. Il bosniaco prova a prendersi in mano la squadra, da vero leader e trascinatore tecnico-tattico della nuova Roma di Eusebio Di Francesco. Sfiora la traversa con un imperioso colpo di testa, impegna Pegolo con un tiro da lontano a giro col destro, ma non riesce a trovare il guizzo giusto. In campo aperto Manolas e Fazio si fanno trovare impreparati, ma Skorupski compie un ottimo intervento col piede di richiamo. Il centrale greco si riscatta: strappa la palla a Duncan, entra in area dalla destra, botta forte al centro e Pegolo devia il pallone nella propria porta. Roma avanti, si chiude il primo tempo.

Nella ripresa la Roma amministra e gestisce il risultato, ma non riesce a graffiare e trovare il gol del raddoppio sotto un gremito settore ospiti. Dzeko prende il tempo a Lemos ma si lascia ipnotizzare da Pegolo, la partita si chiude 1-0. Il settore dei tifosi giallorossi esulta, esulta soprattutto per la clamorosa sconfitta interna laziale: Spalletti in Champions, delusione cocente per il popolo biancoceleste. 

BILANCIO

Di Francesco era stato chiaro in conferenza stampa. Il tecnico sta costruendo una mentalità forte, e una squadra forte deve approcciare bene anche queste partite, nonostante per tanti versi assomiglino più ad amichevoli di fine stagione. La Roma non ha certamente brillante, ma con ordine ed esperienza ha fatto il suo, riuscendo a portare a casa l'ennesimo risultato positivo del suo finale di stagione e chiudere meritatamente al terzo posto. Adesso Monchi e Pallotta potranno finalmente pensare a costruire la nuova Roma, è finalmente tempo di mercato. Serve esperienza per vincere e alzare finalmente un trofeo, ma serve soprattutto qualità a centrocampo per sbloccare quelle gare interne che i giallorossi dell'era DiFra hanno terribilmente sofferto. Servirà unione d'intenti e continuità, per affrontare una stagione e ridurre il gap con la Juventus. Di Francesco ha cambiato la sua storia in virtù del 3-0 al Barca, adesso ha conquistato status e reputazione per guidare un club come quello giallorosso. Entrato nella testa dei giocatori, il prossimo sarà l'anno della verità: ha tutto per conquistare 80 punti e passa, resta da vedere se saranno abbastanza per contendere ai bianconeri l'ottavo titolo consecutivo. Col Napoli a fine ciclo e le milanesi in costruzione, la Roma potrà tornare protagonista anche in Italia. 

TABELLINO 

SASSUOLO (3-5-2): Pegolo; Lemos, Acerbi, Peluso; Adjapong, Missiroli (40’ st Biondini), Manganelli, Duncan, Rogerio; Berardi (28’ st Babacar), Politano (14’ st Letschert). A disposizione: Consigli, Marson, Ferrini, Dell’Orco, Mazzitelli, Frattesi, Cassata, Ragusa, Matri, Pierini. Allenatore: Iachini. 

ROMA (4-3-3): Skorupski; Florenzi (31’ st Capradossi), Manolas, Fazio, Kolarov; Lo. Pellegrini, Gonalons, Strootman; Schick (27’ st El Shaarawy), Dzeko, Perotti (35’ st Gerson). A disposizione: Romagnoli, Lobont, Lu.Pellegrini, Jesus, Karsdorp, Silva, De Rossi, Under. Allenatore: Di Francesco. 

ARBITRO: Abbattista di Molfetta. 

MARCATORI: 45' pt aut. Pegolo. 

NOTE: Ammoniti: Fazio (R), Biondini (S). Angoli: 9-5 per la Roma. Recupero: pt 0’, st 5’. 

© Riproduzione riservata