Lazio-Genoa 4-1

Lazio-Genoa 4-1

Finalmente la vera Lazio: poker servito al Genoa

stampa articolo Scarica pdf

Quarto sorriso consecutivo. E' tornata la vera Lazio di Inzaghi. All'Olimpico i biancocelesti piegano il Genoa 4-1 collezionando così la quarta vittoria di fila. Un successo maturato grazie alla miglior prestazione stagionale, per lunghi tratti si è rivista quella squardra bella, compatta, e cinica della scorsa stagione. In settimana Inzaghi aveva più volte confermato che ci fosse molto da lavorare, da migliorarsi: e oggi finalmente il tecnico può raccogliere i frutti del suo lavoro, riabbracciando così la vera Lazio. Ripaga eccome la scelta di schierar Caicedo dall'inizio, in coppia con Immobile, premiando così il numero 20 dopo la bella e decisiva prestazione in Europa League. Un ottimo primo tempo, Lazio brillante, veloce e doppio vantaggio dopo appena 23'. Prima il tuffo di testa di Caicedo, bravissimo a raccogliere il preciso assist di Milinkovic, poi il diagonale sinistro di Immobile: conclusione chirurgica che si spegne nell'angolino della porta dell'ex (e applauditissimo) Marchetti. Due gol che di fatto indirizzano il pomeriggio nei binari voluti da Inzaghi, i padroni di casa possono così esprimersi al meglio e ritrovare anche quel pizzico di fiducia che era mancato nelle ultime uscite. Insomma, un pomeriggio praticamente perfetto per i tifosi, che hanno assistito ad una prestazione convincente su ogni aspetto. 

Ad inizio ripresa l'unica nota stonata del match, il gol di Piatek scaturito da una disattenzione di Acerbi: un errore che i biancocelesti vanificano in fretta grazie al grande stacco di testa di Milinkovic per il terzo gol. Partita in cassaforte con la Lazio che la gestisce senza però rinunciare al suo gioco. Al 90' ecco il poker a firma di Immobile che realizza così la prima doppietta stagionale e il terzo gol in quattro giorni. 

Il tabellino

Marcatore: 7' Caicedo, 23', 89' Immobile,  46' Piatek, 53' Milinkovic 


LAZIO (3-5-2): Strakosha 6.5; Wallace 6.5, Acerbi 6.5, Caceres 7; Marusic 6.5 (86' Patric sv), Parolo 7, Leiva 7, Milinkovic 7.5 (71' Badelj 6), Lulic 7; Caicedo 7.5 (62' Correa 6 ), Immobile 7.5. A disp.: Proto, Guerrieri, Bastos, Basta, Jordao, Murgia, Cataldi, Durmisi, Luis Alberto. All.: Inzaghi 7.


GENOA (3-5-2): Marchetti; Biraschi, Spolli (27' Kouamé), Zukanovic; Gunter, Romulo (57' Lazovic), Bessa, Hiljemark, Criscito; Medeiros (62' Sandro), Piatek. A disp.: Radu, Vodisek, Lakicevic, Mazzitelli, Pedro Pereira, Rolon, Omeonga, Pandev, Dalmonte. All.: Ballardini.


Fabio Pochesci

(Foto di Emanuele Gambino) 

© Riproduzione riservata