Eintracht Francoforte-Lazio

La Lazio crolla anche in Europa League: l'Eintracht Francoforte cala il poker

stampa articolo Scarica pdf

Settimana da incubo. La Lazio perde anche in Europa League in casa dell'Eintracht Francoforte. I tedeschi strapazzano i biancocelesti 4-1 in un match difficilissimo per la squadra di Inzaghi. Non è andato bene nulla nemmeno stasera, la Lazio va subito sotto dopo appena quattro giri di lancette, poi il gol di Parolo illude (come Immobile nel derby). L'Eintracht è pericolosa,prende campo e gia alla mezz'ora raddoppia con Kostic. I biancocelesti fanno fatica, e giocano sulla falsariga del derby, con i padroni di casa più pimpanti e aggressivi. Sul finire del primo tempo, Basta si fa espellere per doppia ammonizione. Una tegola per la Lazio, che difatto finisce per complicare maggiormente la serata europea. Nella ripresa, come se non bastasse, nel giro di sei minuti ecco il terzo gol dell'Eintracht e l'espulsione diretta di Correa. E' notte fonda, la partita finisce praticamente qui. Con la Lazio ridotta in nove uomini la missione tedesca diventa impossibile, e nel finale arriva anche il poker dei rossoneri. Serata da dimenticare, un'altra nel giro di cinque giorni. Il pareggio del Marsiglia a Cipro contro l'Apollon è l'unica notizia positiva per i biancocelesti. Il girone ora è in mano all'Eintracht, e la doppia sfida con i francesi sarà praticamente uno spareggio. Ora però la testa deve tornare sul campionato, contro la Fiorentina servirà un'altra Lazio.
EINTRACHT FRANCOFORTE-LAZIO 4-1
Marcatore: 4', 90'+4' Da Costa (E), 23' Parolo (L), 28' Kostic (E), 52' Jovic (E)
 EINTRACHT FRANCOFORTE (4-4-2): Trapp; Da Costa, Hasebe,  Russ, Falette; Gacinovic, de Guzman (87' Stendera), Torro, Kostic (78' Twatha); Haller, Jovic (67' Rebic). A disp.: Rönnow, N'Dika, Stendera, Muller, Fernandes. All.: Adolf Hütter
LAZIO (3-5-1-1): Proto; Luiz Felipe, Acerbi, Wallace; Basta, Parolo, Leiva (76' Luis Alberto), Milinkovic (64' Berisha), Durmisi (18' Lulic); Correa; Immobile. A disp.: Guerrieri, Badelj, Bastos, Rossi. All.: Simone Inzaghi

© Riproduzione riservata