LA MASA MADRE Di Dario Tamiazzo E Ettore Nigro Con Ettore Nigro

LA MASA MADRE Di Dario Tamiazzo E Ettore Nigro Con Ettore Nigro

Un Altro Teatro, sul palcoscenico dello Spazio 18b - l’innovativa sala teatrale polifunzionale diretta da Jacopo Bezzi e Massimo Roberto Beato - ha accolto "La masa madre", spettacolo “etico, biologico, lievitato naturalmente”.

stampa articolo Galleria multimediale Scarica pdf

LA MASA MADRE di Dario Tamiazzo e Ettore Nigro con Ettore Nigro

Nelle giornate dal 25 al 28 ottobre, il palcoscenico dello Spazio 18b - innovativo teatro polifunzionale diretto da Jacopo Bezzi e Massimo Roberto Beato - ha accolto lo spettacolo “La masa madre”. Rappresentazione nata dall'intuizione dell'attore Dario Tamiazzo che, durante la sua permanenza a Buenos Aires, ha studiato e approfondito il mondo dei fornai porteños e l'uso della pasta madre. Lievito naturale che si tramanda di generazione in generazione nelle famiglie dei fornai.

Uno spettacolo fortunato che ha girato il mondo e continua a farlo. Da Napoli a Padova, da Parigi a Witten a Madrid, da Zurigo a Caracas fino al Festival internazionale di Bogotà. Nel 2016, all'Expo di Milano, è stato scelto per rappresentare lo sviluppo della tematica «Nutrire il Pianeta». Da Legambiente e Coldiretti della regione Veneto invece, “La masa madre” è stato eletto a rappresentare la lotta contro il biocidio.

La Masa madre è la storia di Sante, un ragazzo che vuole diventare fornaio perché ha un sogno: fare il pane per tutti. E così lotta per mantenere viva la pasta madre (’o criscito, come lo chiamano i napoletani) che ha ereditato dal nonno fornaio. Parte alla volta di Buenos Aires dove inizia a lavorare in un panificio, lotta insieme ai compagni per salvaguardare la naturalezza del pane e distribuirlo a tutti, segnando in tal modo la storia politica e gastronomica dell'Argentina.

Un inno alla resistenza alimentare, contro l'industrializzazione selvaggia dei processi alimentari che porta alla perdita delle tradizioni gastronomiche, contro la manipolazione dei cibi e dell'essere umano.

La rappresentazione teatrale mira a rendere consapevole gli spettatori nella scelta degli alimenti aiutandoli a sviluppare senso critico. Al termine dello spettacolo infatti, al termine della sua messinscena, viene stimolato un dibattito diretto con il pubblico che riscuote  un enorme successo. 

© Riproduzione riservata

Multimedia