AL BRANCACCINO KETTY ROSELLI IN MOLTO SUDORE PER NULLA

AL BRANCACCINO KETTY ROSELLI IN MOLTO SUDORE PER NULLA

La poliedrica attrice porta in scena in suo personaggi, accompagnata al pianoforte da Antonio Nasca

212
stampa articolo Scarica pdf



Donne, tantissime Donne, Da quelle interpretate in radio nel Ruggito del Coniglio ai personaggi da cabaret mandati in scena a Zelig Lab e, soprattutto, una sequenza di figure femminili bizzarre, tenere, surreali, spassose e strampalate. Monologhi comici, sketch, personaggi radiofonici e tanto altro nello spettacolo “Molto Sudore per Nulla”, in scena al Teatro Brancaccino da giovedì 22 novembre a domenica 2 dicembre, dove Ketty Roselli non manca di interagire col pubblico in sala che, insieme a lei, diventa protagonista dello spettacolo. 

Un fil rouge tutto al femminile, per uno spettacolo che parte proprio nel weekend in cui si condannano tutte le forme di violenza sulle Donne, per esorcizzare questa piaga ed ironizzare sulle dinamiche femminili, sulle isterie, le insicurezze, le passioni, le debolezze, i desideri delle Donne. Con l’ironia di sempre Ketty parla di amore, sesso, lavoro, voglia di riscatto e molto altro, intervallando gli interventi con brani eseguiti dal vivo, che vedono protagonista alle tastiere il bravissimo Antonio Nasca, che da anni collabora con l’attrice ma che, in questa occasione, scopriamo anche nell’azzeccatissimo ruolo di validissima spalla comica.

Una chiave intelligente e inconsueta quella usata da Ketty per parlare di donne, per raccontarne, con leggerezza, storie e dinamiche di tutti i giorni, reali e surreali, per far riflettere sorridendo, in un contenitore ad alto tasso di comicità.

“Da tempo - spiega l’attrice -  amici e fan mi chiedevano di mettere insieme tutti i miei monologhi brillanti e i personaggi comici che ho creato e interpretato in questi anni fra radio, teatro e cabaret. Così, grazie a questa grande spinta affettiva, è nato questo spettacolo e, con mia grande sorpresa ed immenso piacere, ne sto riscontrando il grande successo. Ho scelto - continua Ketty -  di portare in scena i personaggi più amati e conosciuti, come quelli del Ruggito del Coniglio, riproponendo poi due dei monologhi comici del mio spettacolo su Monica Vitti. Ovviamente, interpretando personaggi femminili, lo spettacolo parla di donne, ma non mancano spunti e momenti di incontro con il mondo maschile. La mia forza – conclude l’attrice – sta da sempre nella leggerezza e nell’autoironia che mi contraddistinguono, che, oltre a rappresentare la chiave di lettura di questo spettacolo, sono le qualità che mi aiutano nella vita a non mollare mai, e a trovare sempre la voglia di continuare a fare cose”. 

Per prenotazioni e biglietti:Teatro Brancaccino - Via Mecenate, 2 - Tel. 06. 80687231

In scena dal 22 novembre al 2 dicembre 2018. Dal giovedì al sabato alle ore 20. La domenica alle ore 18.45.

di Massimiliano Piccinno 

© Riproduzione riservata