Carta Straccia: Debutto Tra Gli Applausi All'OFF/OFF Theatre

Carta Straccia: Debutto Tra Gli Applausi All'OFF/OFF Theatre

Alessandro Gassman, Drusilla, Paola Saluzzi, Laura Lattuada; in tanti salutano Pino Strabioli, Sabrina Knaflitz e Barnaba Bonafaccia, interpreti di Carta Straccia di Mario Gelardi, in scena fino al 9 dicembre in Via Giulia.

266
stampa articolo Scarica pdf

Tanti gli applausi collezionati dalle due prime di Carta Straccia, testo di Mario Gelardi interpretato da un sempre più istrionico e talentuoso Pino Strabioli, che recita al fianco all'elegante Sabrina Knaflitz, capace di strappare sorrisi con la sua gentile ironia. I due in scena, si litigano l'attenzione dalla giovane sorpresa Barnaba Bonafaccia, attore che convince il pubblico non soltanto per la sua indiscussa prestanza fisica, ma per una dote di verità che Bonafaccia regala alla platea senza sforzo alcuno. Tanti gli amici giunti per trascorrere poco più di un'ora nel segno di un sano divertimento, con una storia che attraversa la storia. E' quella dei due fratelli non fratelli, Agostino (Strabioli) e Teresa (Knaflitz), figli dello stesso padre capace di cambiare consorti a ritmo quotidiano. Così, con un'altra sorella a carico (astra, puntualizzano i due), i due fratelli si ritrovano ben presto ad esser zii di Remo (Bonafaccia), di origini paesane ma dalla fame di città e di rivolta! A Roma infatti, dove vivono gli zii, è in corso quella rivolta sessantottina che cambierà la storia del Paese e Remo è deciso a farne parte, anzi è deciso ad esserne la controparte! Sulle note conturbanti dei grandi successi di un'immortale Patty Pravo, la Rivoluzione irrompe tra le mura del piccolo laboratorio di carta in cui Agostino e Teresa lavorano lontani dalla vita che scorre. La convivenza tra i tre non è semplice, ma Remo compensa le sue scorribande con il suo fascino, raccogliendo apprezzamenti sia da Teresa che da Agostino, fino a quel 16 Marzo del 1968 quando decine di picchiatori aggredirono gli studenti di sinistra.

Applausi per Pino e i suoi omaggi ad Aldo Palazzeschi e Paolo Poli, nonché per la dimostrazione di grande affetto alla Ragazza del Piper, le cui canzoni sono state il tema musicale portante di tutta la serata. Grandi riconoscimenti dal pubblico anche alla Knaflitz, luminosa ed in perfetta sintonia con Strabioli e con Barnaba. Tra il pubblico sorride anche Alessandro Gassman, che si congratula con la moglie per la nuova avventura teatrale. Si vede anche la coppia Paola Saluzzi Gabriele Romagnoli. Dalle prime gli applausi delle attrici e grandi doppiatrici Paila Pavese e Ludovica Modugno, seguite da Lella BertinottiRosanna Cancellieri e Drusilla, insieme alla coppia Laura Lattuada e Domenico Federici. Il direttore di Rai3 Stefano Coletta, che fresco di conferma, riceve i complimenti di Pino dal palco al termine dello spettacolo. E ancora, il giornalista Giovanni Anversa insieme a Maurizio Prenna, con di seguito Orsetta e Ninni De Rossi, Pino Ammendola e ancora le attrici Ilaria BorrelliElena RussoSarah Maestri, Roberta Garzia con il suo adorabile Lupin, il conduttore Marco Di Buono e poi Alma Manera insieme al creativo Francesco Forte. I giovani attori Alberto Melone, Riccardo Pieretti, Fabio Vasco Valeria Nardella insieme ai registi Daniele Falleri e Giovanni Franci, seguiti dal produttore Cristiano Cucchini che si congratula con Barnaba. Si vedono anche l'autrice Annarita Landi insieme al makeup artist Ivan Amaniera. Prima dello spettacolo il direttore Silvano Spada saluta l'attore Francesco Montanari, presto di nuovo in scena in coppia con l'amico Alessandro Bardani, con il fortunato spettacolo La Più Meglio Gioventù.

 Articolo di Roberta Savona, foto Giovanna Onofri e Cosimo Sinforini

© Riproduzione riservata