Juventus-Roma 1-0. Le Pagelle Dei Protagonisti

Bianconeri campioni d'inverno, Roma battuta di misura

158
stampa articolo Scarica pdf

La Juventus batte 1-0 la Roma e conquista altri tre punti pesantissimi che spengono gli entusiasmi partenopei. Bianconeri campioni d'inverno con due giornate d'anticipo, Ancelotti resta a -8. Confortante prestazione della Roma, aiutata da Olsen a restare in partita nel momento più duro. Bene i giallorossi nella fase finale a stringere una stanca Juventus negli ultimi 16 metri, senza però creare particolari palle gol degne di nota. Di Francesco salva la panchina, la Roma deve ripartire da qui. Adesso testa al Sassuolo, partita storicamente insidiosa, gara da vincere a tutti i costi per mostrare progressi ed un minimo di continuità.

PAGELLE JUVE

Szczesny 6 Sicuro, ordinato, nessuna sbavatura.

De Sciglio 6.5 Scende giù bene e sulla destra e confeziona l’assist decisivo per il gol di Mandzukic. Preciso nei cross

Bonucci 6 Compie la sua onesta partita, ordinato e attento

Chiellini 6.5 Leader tecnico bianconero, altra prestazione importante di una certezza chiamata Giorgione

Alex Sandro 7 Il modulo di Allegri impone ai terzini di fare su giù, perchè davanti a loro non ci sono esterni di professione. Lui vola, specialmente nel primo tempo. Un vero e proprio treno. Quantità e qualità. Top player

Pjanic 6 Imposta, muove il pallone, ma non esprime lampi particolari della sua classe

Matuidi 6.5 Il vero e proprio motore del centrocampo bianconero. Sempre a servizio dei compagni, va premiato il suo lavoro sporco

Bentancur 6 Porta avanti il pallone, si muove bene, senza spunti particolari. Stessa pagella di Pjanic

Dybala 6 St’anno gioca più lontano dalla porta. Può svariare, può aprire il gioco, ma segna logicamente di meno. Molto bene nel primo tempo, quando Nzonzi e Cristante non sanno come prenderlo; cala nella ripresa, come il suo voto. Allegri lo sostituisce, proprio per questo

Ronaldo 7 Attivissimo, determinato e determinante. Non segna, ma va vicinissimo. Punto di riferimento assoluto per i compagni. Fisicità e rapidità di un ragazzino, potenza e classe di un veterano.

Mandzukic 7,5 Impegno e movimenti perfetti. Classica fisicità a servizio dei compagni, porta via l’uomo più volte a Ronaldo. Mezzo voto in più e migliore in campo perchè come spesso avviene decide lui stesso la partita.

PAGELLE ROMA

Olsen 7 Migliore in campo dei giallorossi. Compie interventi sensazionali, di difficoltà rara, nel corso del primo tempo. Benissimo anche nella ripresa. Dimostra sicurezza. Fortemente motivato, riscatta la prestazione di domenica scorsa.

Santon 5.5 Equilibrato. Non una cattiva prestazione, ma insufficiente per l’errore sul colpo di testa di Mandzukic.

Fazio 5.5 Soffre e non poco Mario Mandzukic, anche lui. Scelto al posto di Juan Jesus proprio per la sua fisicità, soffre proprio questo fattore.

Manolas 6 Sempre attivo, sempre grintoso, sempre sul pezzo, comunque vada. La difesa della Roma si regge sul suo nome. Esplosivo, lui sì che regge l’onda d’urto bianconera. Recupera diversi palloni su disattenzioni dei compagni,

Kolarov 5.5 Proprio perchè resta uno degli elementi migliori della rosa, ci si aspetterebbe qualcosa di più. Spinge, ma non come l’anno scorso. Manca la determinazione e la precisione nelle scelte di gioco. Cresce nella ripresa, ma non basta. A volte troppo testardo.

Cristante 6 Affronta avversari difficili, ma non si scompone e mostra sempre idee chiare. Inferiorità numerica a centrocampo, ma non molla mai. Pericoloso di testa a pochi minuti dalla fine. A differenza di Nzonzi, muove meglio il pallone.

Nzonzi 6 Grande sacrificio, stessi motivi  di Cristante. Mostra fisicità, finalmente. Ma ancora diversi errori, specialmente nel finale quando l’azione meriterebbe maggior velocità. Di Francesco non esita a sostituirlo.

Under 5.5 Imprevedibile, ma poco propenso a dialogare coi compagni, il suo grande difetto. Punta la difesa bianconera, bene. Ma fa troppa confusione e perde troppi palloni, affrontando fenomeni del mestiere.

Zaniolo 6 Bene. Personalità, umiltà e fisicità. Manca l’ultima giocata, il tiro forte dal limite. Avesse inciso di più, parleremmo di un voto differente.

Florenzi 5 Grande sacrificio in fase di non possesso, sempre pronto ad aiutare Kolarov quando la Roma perde palla. Gioca più avanti, dove oltre all’equilibrio serve però anche qualità. Stasera qualità completamente assente e scelte sbagliate.

Schick 5.5 Confortanti passi in avanti, sembra più attivo, ma non può bastare. Gioca da solo contro giganti, proprio per questo servirebbe altra testa, altra mentalità, più cattiveria. Sembra spaesato, ma offre comunque spunti tecnici incoraggianti.


© Riproduzione riservata