NAPOLI - SPAL 1-0

ALBIOL REGALA AI NAPOLETANI UN FELICE NATALE!

stampa articolo Scarica pdf

Quante volte abbiamo elogiato la Juventus che in giornate no ha portato a casa il risultato col minino sforzo, subendo nel finale, con parate miracolose dei portieri, salvataggi sulla linea (a volte anche oltre), ma ripetendo che alla fine ciò che conta è la vittoria? I numeri della partita li lasciamo agli appassionati, perché ai tifosi interessa la vittoria e quella resterà sugli annali.

Il Napoli ieri ha creato, non è stato preciso sotto rete e ha poi subito tanto senza però prendere gol, è importante in una stagione lunga riuscire a portare a casa partite cosi, massimo risultato, minima fatica. Questi tre punti negli anni passati non sarebbero arrivati, è una forma di crescita anche questa, a Sarri non sarebbe andato giù, ad Ancelotti probabilmente sì, perché sa che in primavera per poter volare contano i punti fatti in precedenza, in qualunque modo.

Pochissimo turnover, Meret in porta, che poi risulterà decisivo come un gol di Mertens o Milik, Albiol, Koulibaly, Hysaj e Ghoulam in difesa, la novità Rog a centrocampo con Hamisk, Zielinski e Callejon, Mertens e Insigne di punta con Milik che si accomoda in panchina dopo le recenti prove positive. Semplici sceglie Antenucci e Palaschi con Petagna in panchina.

Partita nelle mani del Napoli, che cerca di aggirare il muro spallino cercando la giocata vincente, ma né Mertens né Insigne sembrano in giornata. Al 7’ la prima palla gol passa tra i piedi di Rog, ma Gomis respinge. 11’ Insigne trova il gol, ma la posizione del napoletano nel momento del tiro di Mertens era in netto fuorigioco e l’arbitro La Penna annulla. Ci vuole il 45’ per trovare la palla della vittoria: da un calcio d’angolo di Mertens svetta Albiol e insacca nella rete difesa da Gomis. Gol che arriva al momento giusto e lascia senza possibilità di risposta i giocatori della Spal causa la fine del primo tempo. Ripresa con la Spal che prova a farsi vedere dalle parti di Meret, Schiattarella al 53’ e 58’ Lazzari provano a bucare la porta del Napoli ma Meret si fa trovare sempre pronto. Insigne le tenta tutte, anche dalla distanza, ma nulla da fare. 81’ palla gol per il Napoli, triangolo Mertens Insigne con il belga che una volta saltato Gomis centra il palo, Callejon sulla respinta si fa chiudere dalla difesa spallina. In pieno recupero la Spal si porta tutta in avanti e Meret su Palaschi evita il pareggio e si ripete un minuto dopo su Fares che di testa sul primo palo batte quasi a colpo sicuro, una parata prodigiosa che vale i tre punti e la partita. Come un gol.

Vista la vittoria della Juventus sulla Roma il distacco dalla capolista resta invariato, cosi come restano invariate le possibilità scudetto, bisogna crederci, intanto il Natale a casa De Laurentiis resta positivo e tutti i tifosi del Napoli possono continuare a fare sogni tricolori.

GIUSEPPE CALVANO

© Riproduzione riservata