Roma-Sassuolo 3-1. Pagelle E Tabellino

Torna serenità. La Roma batte il Sassuolo, riparte e DiFra respira. Brilla Zaniolo, gol da fuoriclasse

stampa articolo Scarica pdf

La Roma non poteva sbagliare e non ha sbagliato. E già di per se’ è una notizia. Eccome. Perchè la Roma ha abituato i suoi sostenitori ad una discontinuità cronica, quantomeno quest’anno. Dopo la vittoria sul Genoa e la confortante prestazione di Torino, è arrivato infatti un successo fondamentale per i giallorossi, un successo che consente loro di restare attaccati al carro Champions e che se non altro consegna diverse bombole d’ossigeno a Di Francesco, che mantiene salda la sua panchina.
Finisce 3-1, un punteggio che sarebbe potuto esser ben più ampio, contro un Sassuolo colpevolmente rimaneggiato dal turnover di De Zerbi. Un 3-1 in cui si sono visti spunti importanti, spunti che il pubblico romanista attendeva da tempo, spunti dei vari Schick, Kluivert e Perotti. La partita di oggi riconsegna serenità alla tifoseria giallorossa. Adesso l’imperativo sarà andare a Parma e conquistare altri tre punti, per tornare definitivamente protagonisti e progettare l’anno nuovo con maggiore serenità.
CRONACA
Parte forte la Roma, che conquista grazie al Var subito un calcio di rigore. Dal dischetto il ritrovato Perotti: pallone da una parte e consigli dall’altra. Qualche minuto più tardi il Sassuolo colpisce una traversa, la palla si ferma sulla riga, per la direzione di gara non è gol. Cristante lancia Schick, a tu per tu col portiere il ceco è freddissimo e conclude la cavalcata con dribbling e gol: è il raddoppio della Roma, gran gol per chi sembrava già bocciato e pronto al prestito alla Sampdoria. Nella ripresa arriva subito il terzo gol che chiude definitivamente i conti: lancio in verticale, resistenza e dribbling di Zaniolo, colpo sotto a beffare Consigli e Ferrari, un gol d’altra scuola. Under e Schick sprecano, nel finale Olsen risponde presente su Federico Di Francesco, poi capitola su Babacar, trafitto da una dormita colossale di una difesa giallorossa sazia a risultato già acquisito. Finisce così: la gente torna a casa soddisfatta, la squadra ha mostrato progressi e segnali incoraggianti.
PAGELLE ROMA
Olsen 6.5 Capitola nel finale, dopo un’altra ottima prestazione. Trasmette sicurezza e mentalità al reparto, ottimo l’intervento su Di Francesco
Florenzi 6 Compie il suo, senza particolari errori, ne’ particolari spunti
Manolas 7 Giocatore straordinario. Una volta commetteva errori di concentrazione, oggi è perfetto, legge bene ogni situazione. Istruito tatticamente, le sue doti esplosive lo rendono uno dei centrali migliori in Europa.
Fazio 6 Non commette errori, sempre attento. Ed è già una notizia, viste le prestazioni 2018/19
Kolarov 6.5 Trascinatore tecnico, un vero e proprio motore. Non sarà il fuoriclasse ammirato l’anno scorso, ma resta sempre uno dei più forti. Cattiveria, tecnica e tenacia: un cocktail perfetto a disposizione dei suoi compagni.
Nzonzi 6 Piccoli passi in avanti, per un giocatore che a Roma deve ancora dimostrar tutto. Da elogiare il suo mestiere, quello di interditore. Pian piano lo mostrerà anche in Serie A
Cristante 6.5 Il 4-2-3-1 gli riconsegna compiti difensivi, che lui comunque svolge onestamente, con intelligenza. Ragazzo astuto, sa bene cosa fare in ogni posizione, una delle note più liete delle ultime settimane. Pochi inserimenti, ma gran filtrante per il raddoppio di Schick
Under 6 Prestazione positiva, sa sempre dribblare l’uomo e mettere in difficoltà l’avversario. Quando punta, punta per far male, e questa è una dote dei grandi giocatori. Ma manifesta il suo solito vizio: non sa dialogare.
Zaniolo 7.5 Prestazione importantissima, una prestazione che lancia messaggi al calcio italiano. Talento vero, fortissimo fisicamente. Fa sempre giocate intelligenti, e la sua fisicità, abbinata alla tecnica che possiede, gli permette giocate come quella del 3-0, un gol da antologia
Perotti 6.5 Davanti è mancato fin qui qualcuno che sapesse prendersi le responsabilità. Non ha l’esplosività dei compagni più giovani, nè le loro conclusioni, ma sa sempre accendere le manovre offensive. Il rigore trasformato un premio meritato.
Schick 6.5 Segna un gran gol, che mostra perchè Monchi investì più di 40 milioni per portarlo a Roma. Se ne divora altri, può capitare. Il problema è che spesso e volentieri dopo lo spunto d’alta scuola sbaglia scelte, anche facili. Ma resta una prestazione confortante, eccome.
PAGELLE SASSUOLO
Consigli 6 Non ha colpe sui gol subiti, paga divario tecnico tra le due squadre
Lemos 5 Troppo molle per la Serie A, continua a deludere
Marlon 5.5 Il ragazzo ha qualità, oggi stenta a mostarle
Ferrari 5.5 Figuraccia sul gol di Zaniolo, sfortunato in occasione del rigore di Schick, giornata storta anche per l’unica sicurezza del reparto neroverde.
Dell’Orco 4.5 Bocciato. Distrutto da Under, soffre Schick e Zaniolo. Se la sua squadra affonda, tante colpe sono sue
Brignola 5 Cercava continuità dopo la prestazione col Toro, delude inesorabilmente. Fine a se stesso, poca roba.
Bourabia 5.5 Il ragazzo deve continuare a crescere, certamente non la miglior prestazione
Magnanelli 5.5 Giornata difficile per il capitano, lento e compassato. Difficile davanti ad una Roma in stato di grazia
Djuricic 5 Uno con quella tecnica deve far di più, molto di più. Non pervenuto.
Babacar 5.5 Giornata difficile, ma avrebbe potuto far di più, molto di più. Viene sovrastato da Manolas e Fazio. Il bel gol nel finale risolleva una pagella nettamente insufficiente.
Berardi 6.5 Nettamente il più positivo dei suoi. Lampi importanti, grinta e cattiveria che mostra ai suoi compagni. Spesso considerato una femminuccia assente nei momenti che contano, oggi mostra le grandi qualità del suo repertorio. Più volte Olsen e difesa giallorossa in difficoltà, il tiro da centrocampo dopo pochi minuti mostra che giocatore sia.
TABELLINO
ROMA (4-2-3-1): Olsen; Florenzi, Fazio, Manolas, Kolarov; Cristante, Nzonzi; Ünder, Zaniolo (65′ Pastore), Perotti (68′ Kluivert); Schick (76′ Dzeko). A disp.: Mirante, Fuzato, Jesus, Marcano, Karsdorp, Lu.Pellegrini, El Shaarawy. All.: E.Di Francesco.
SASSUOLO (4-3-3): Consigli; Marlon, Lemos (46′ Lirola), Ferrari, Dell’Orco; Bourabia, Magnanelli, Djuricic (57′ F.Di Francesco); Berardi, Babacar, Brignola (63′ Locatelli). A disp.: Pegolo, Peluso, Magnani, Satalino, Sensi, Matri, Trotta. All.: De Zerbi.
ARBITRO: Giacomelli.
MARCATORI: 8′ su rig. Perotti (R), 23′ Schick (R), 60′ Zaniolo (R).
NOTE: Ammoniti: Florenzi (R); Ferrari (S). Recupero: 2’pt e 3’st. Calci d’angolo: 8-5.

© Riproduzione riservata