Parlando D'Amore Con Carver All'OFFOFF Theatre

Parlando D'Amore Con Carver All'OFFOFF Theatre

La recensione di "Scusate Se Parliamo d'Amore", lo spettacolo in scena in Via Giulia fino a domenica 20 gennaio 2019

stampa articolo Scarica pdf

E' un percorso ad ostacoli lo spettacolo "Scusate se Parliamo D'Amore", in scena all'OFF/OFF Theatre fino a domenica 20 gennaio, che vede impegnati sul palco Barbara Rizzo, Letizia Sacco, Massimo Poggio e Andrea Mitri, diretti da Alberto Di Matteo. La compagnia porta nel teatro di Via Giulia un testo di Raymond Carver, un autore che divide in due la platea. Nel mezzo ci sono i pensieri sospesi degli uomini e delle donne che fuggono le convenzioni rifugiandosi per brevi secondi nelle loro visioni. Visioni folli e impossibili che non hanno un principio e benchè meno una fine, interrogando il pubblico sulle cose della vita e su quella cosa che chiamiamo Amore.

Un tema che riccorre e fa da guida in un testo che attinge fedelmente da quello dell'autore statunitense dal titolo "Di cosa parliamo quando parliamo d'amore", scritto dal maestro della narrativa breve nel 1981 e che lo incasella come capostipite del minimalismo letterario americano. Quello che va in scena all'OFF/OFF è un momento come tanti tra amici, due coppie animate dal fuoco della vita e dalle sue passioni, fortemente filtrate dalla grigia quotidianità e cristallizzati nelle loro depressioni. Gli attori si destreggiano pregevolmente tra le disperazioni umane, riportando gli stati d'animo offuscati da copiose dosi di gin e da dolori soffocati che riaffiorano con l'alcol. Uno spettacolo che segue un moderno trend che frequentemente torna in scena: la quotidianità e l'apatia della routine tra gli esseri umani.

In platea, tra gli applausi dei presenti si vedono il cantante Massimo Di Cataldo, di recente reduce dall'esperienza televisiva Tale e Quale e Show e a lavoro per la realizzazione di un progetto teatrale, il regista Alessandro Sena, gli attori Maurizio Sinibaldi, Federico Mancini e poi l'attrice Carmela Ricci, grande amante dell'autore Raymond Carver, seguita dall'artista del trucco Ylenia Stracquadaini con il compagno e collezionista di auto d'epoca Alessandro Conti della Conti S.r.l.

Recensione di Roberta Savona, foto di Cosimo Sinforini.

© Riproduzione riservata