CUORI DI CRISTALLO ALLA RVB ART

CUORI DI CRISTALLO ALLA RVB ART

Vernissage di successo alla nota galleria romana di via Zoccolette per la mostra di Giuliano Macca che presenta un’inedita serie di ritratti che meravigliano il pubblico per bellezza e intensità

234
stampa articolo Scarica pdf

“Questa mostra è una bomba” così ha esordito l’elegante Michele von Büren all’apertura del vernissage di “Cuori di Cristallo” l’esposizione di Giuliano Macca da lei curata e organizzata alla RvB Arts di via Zoccolette a Roma. In effetti, dal pomeriggio fino a sera, è stato un continuo andirivieni di volti noti e meno noti che hanno voluto omaggiare il giovane pittore siciliano restando tutti meravigliati dall’intensità dei suoi colori ad olio che si materializzano in ritratti capaci di suscitare profonde emozioni. Infatti, come ha sottolineato anche l’autore, sono dipinti che, pur avendo avuto già un notevole riscontro attraverso le foto pubblicate sui social, rivelano tutta la loro carica emotiva soprattutto dal vivo.

Lo stesso Macca, insieme alla padrona di casa, ha voluto ricevere gli ospiti del vernissage mostrando un notevole entusiasmo nel dare ulteriori ragguagli sulle sue opere oltre al piacere di ricevere tantissimi complimenti per il lavoro realizzato. La mostra, che resterà aperta fino a martedì 2 luglio, propone un’inedita collezione di ritratti che a prescindere dalle caratteristiche fisiche, scavano direttamente nell’anima cercando di porre in evidenza il divenire che contraddistingue ciascun individuo nell’evoluzione delle varie fasi della vita.

Immagini sdoppiate che rivelano una fragilità solo apparente perché è una fragilità destinata a fare crescere e fortificare. Forse per questo Giuliano Macca ha voluto titolare la sua mostra usando “cristallo” sicuramente di tempra più forte rispetto al termine “vetro”. Pennellate vibranti e luminose circondano occhi vivi che si moltiplicano donando piena espressività a una personalità che non teme di mettersi a nudo.

Non è un caso se il pittore nato a Noto nel 1988, annovera Francisco Goya fra i suoi maestri ispiratori, infatti, come il grande pittore spagnolo, con la sua arte esprime una grande volontà di essere se stesso con totale libertà espressiva svincolandosi da ogni ideale accademico di bellezza o convenienza.

La mostra di Giuliano Macca rientra nella seconda edizione del progetto “MANI”, acronimo di Manualità Armonia Narrazione Italiana, con cui RvB Art vuole affermare una identità incentrata sui giovani artisti in cui il rapporto con le radici nella tradizione artistica italiana e i suoi “mestieri” è sempre fonte di nutrimento. MANI è inoltre la manifestazione della ricca e sempre più apprezzata attività di talent scout di Michele von Büren, che ha permesso a molti artisti che hanno esposto alla RvB Art di vincere premi e di partecipare a eventi internazionali, ottenendo riconoscimenti condivisi dalla critica e dal mercato.

                                                                                                           Rosario Schibeci

© Riproduzione riservata