Beyond Blacksad In Esposizione 30 Tavole Dell'artista, Provenienti Da Due Suoi Progetti

Beyond Blacksad In Esposizione 30 Tavole Dell'artista, Provenienti Da Due Suoi Progetti

In esposizione 30 tavole dell'artista, provenienti da due suoi progetti: Blacksad e la presentazione, in esclusiva europea, del suo nuovo lavoro Les Indes Fourbes, romanzo a fumetti recentemente realizzato.

190
stampa articolo Scarica pdf

Si è inaugurata ieri, presso la Sala Dalì dell'Istituto Cervantes di Roma, in sinergia con l'Arf!Festival, la mostra “ Beyond Blacksad”, dell'animatore, illustratore e fumettista Juanio Guarnido; il tutto con la collaborazione della Galleria 9e Art.

In esposizione 30 tavole dell'artista, provenienti da due suoi progetti: Blacksad e la presentazione, in esclusiva europea, del suo nuovo lavoro Les Indes Fourbes, romanzo a fumetti recentemente realizzato.

Blacksad è l'avventura di un detective gatto che, indossando un trench stropicciato, indaga su crimini e ingiustizie dell'America degli anni 50', interpretata attraverso lo sguardo di un mondo popolato da animali antropomorfi con evidenti riferimenti alla grande tradizione dei detective hard boiled alla Humphrey Bogart.

I colori illuminano personaggi che variano per cupezza, drammaticità e simpatia.

La particolarità, poi, di questi lavori, sta sicuramente nell'alta identificabilità che li rende per questo unici e inconfondibili.

Guarnido ha realizzato queste sue opere a corredo illustrativo dei testi di Juan Diaz Canales, ben 5 libri dell'editore francese Dargaud.

Le tavole sono particolarmente originali ed interessanti, contraddistinte poi, da un forte iperrealismo, reso magistralmente con la tecnica dell'acquarello. In questi fumetti vengono raccontate alcune delle grandi vicende che hanno caratterizzato l'America degli anni 50 e oltre: dal razzismo alla Guerra Fredda sino alla crisi del capitalismo.

Una mostra, dunque, originale e che merita, sicuramente, un'attenzione particolare trattandosi di fumetti resi sul piano pittorico con leggerezza intrisa di messaggi non certo marginali.

Maria Laura Perilli

© Riproduzione riservata