Europa League :le Avversarie Della Roma

Europa League :le Avversarie Della Roma

La nuova Roma di Paulo Fonseca dovrà vedersela con i rognosi tedeschi del Borussia Moenchengladbach, i vicecampioni turchi dell’Instanbul Basaksehir e gli austriaci del Wolfsberger.

stampa articolo Scarica pdf

 fonte immagine emanuele gambino

Sorteggi Europa League: le avversarie della Roma.


Dopo la conclusione dei turni preliminari, che hanno visto il Torino cedere il posto al Wolverhampton, è giunto il momento per le italiane di scoprire quali con quali avversari dovranno confrontarsi nei gironi di Europa League. Partendo entrambe dalla prima fascia, sia Lazio che Roma hanno potuto evitare alcune mine vaganti come Porto, Arsenal e Manchester United, ma le urne non sono comunque state clementi con le compagini romane.

La nuova Roma di Paulo Fonseca dovrà vedersela con i rognosi tedeschi del Borussia Moenchengladbach, i vicecampioni turchi dell’Instanbul Basaksehir e gli austriaci del Wolfsberger.


Il Borussia Moenchengladbach è sicuramente l’avversario più ostico da fronteggiare in questo girone. I tedeschi arrivano da un’ottima stagione in Bundesliga, dove per soli tre punti non hanno agguantato la clamorosa qualificazione alla prossima Champions League. Squadra solida, si è confermata lo scorso anno come terza miglior difesa del campionato tedesco, dietro solamente alla corrazzata del Bayern Monaco e al Lipsia; lamentando, tuttavia alcune mancanze a livello offensivo, dove tutto il peso dell’attacco risiedeva nelle giocate di Thorgan Hazard, ceduto quest’estate al Borussia Dortmund per 25 milioni di euro. Tuttavia, il club ha investito molto in estate, andando a rinforzare proprio il reparto offensivo, con gli arrivi del promettente Marcus Thuram dal Guingamp (figlio del celebre difensore juventino) e Breel Embolo dallo Shalke 04; oltre ad aver rinforzato il pacchetto difensivo con l’acquisto di Stefan Lainer, ottimo terzino destro del Salisburgo. L’inizio della stagione ha confermato la solidità della squadra, che è riuscita a subire un solo gol nelle prime tre uscite ufficiali e che ha visto protagonisti proprio i nuovi arrivati, tutti andati a segno negli incontri fin qui giocati.


L’Instanbul Basaksehir è da diversi anni una realtà affermata del calcio turco e sarebbe un errore imperdonabile sottovalutarla solo perché non porta il nome di altre squadre più blasonate, lo sa bene Cengiz Under, talento giallorosso proveniente proprio dal club turco, che in diverse occasioni ha raccontato di come questa squadra si sia migliorata anno dopo anno puntando soprattutto a coltivare i giocatori del proprio vivaio. Nonostante l’ottimo campionato disputato lo scorso anno, che ha visto la squadra di Instanbul in corsa per il titolo fino all’ultima giornata, cedendo al Galatasaray per sole due lunghezze, la squadra sponsorizzata Medipol sta incontrando diverse difficoltà nelle prime uscite ufficiali: eliminata ai play off di Champions League dall’Olympiakos, non è riuscita ad agguantare nemmeno un punto nelle prime due giornate di campionato, nonostante in rosa vanti elementi di esperienza a livello internazionale. Infatti, oltre all’attaccante ex Chelsea Demba Ba, l’Instanbul Basaksehir può contare su giocatori come Arda Turane Mehmet Topal, oltre a diverse conoscenze del calcio italiano come Robinho, Elia e Inler; anche se il giocatore in assoluto da tener d’occhio è Edin Visca, il bosniaco laterale destro di centrocampo, che vanta numerose presenze anche nella propria nazionale.


Il Wolfsberger AC è sicuramente l’avversario meno preoccupante del girone, giocando in un campionato di livello inferiore rispetto alle altre squadre, oltre ad essere praticamente esordiente nelle competizioni europee. Nonostante questo, le trasferte in Austria possono risultare molto insidiose, soprattutto se affrontate in periodi dove il clima è tutt’altro che amichevole, portando spesso i campi da gioco al limite della praticabilità. La squadra austriaca è reduce da un buon quarto posto in campionato e ha registrato solamente 6 sconfitte su 22 partite giocate nella scorsa stagione; inoltre ha iniziato discretamente anche la stagione 2019/2020, riuscendo a conquistare 3 vittorie (le ultime due segnando 5 gol a partita) e 2 sconfitte (di cui una contro in casa dei pluricampioni del Salisburgo).



Poteva sicuramente andare meglio a livello di sorteggio, ma la Roma di Fonseca è assolutamente alla portata di questo girone, che giocato con la giusta concentrazione ed il giusto equilibrio può essere gestito nel migliore dei modi, dando opportunità a quei giocatori che magari faranno fatica a trovare spazio in campionato. Gli ultimi colpi di mercato che Petrachi sta tentando di mettere a segno dovrebbero puntellare la rosa e rendere la squadra in grado, almeno numericamente, di giocare entrambe le competizioni senza sovraccaricare eccessivamente nessun giocatore, purché, come detto, si scenda in campo sempre nella maniera corretta e non ci si debba ridurre alle battute finali del girone per conquistare la qualificazione al prossimo turno.



Mirko De Blasio

© Riproduzione riservata