TOP E FLOP INTER UDINESE

SENSI È SEMPRE PIÙ PADRONE NEL CENTROCAMPO NERAZZURRO

67
stampa articolo Scarica pdf

In una partita in cui i giocatori nerazzurri hanno mediamente fornito una prestazione ampiamente sufficiente vediamo chi si è distinto maggiormente in positivo o in negativo.

I MIGLIORI:

STEFANO SENSI voto 8.5: al netto del gol da tre punti realizzato nel finale di primo tempo è protagonista di una prestazione davvero maiuscola. Il centrocampista colpisce anche una traversa nel secondo tempo ed è sempre nel vivo del gioco confermando la bontà assoluta del suo acquisto nonostante lo scetticismo generale con il quale era stato accolto.

DE VRIJ voto 7: leader difensivo, sempre puntuale nelle chiusure fa sentire forte la sua presenza a guida di un reparto che con Godin e Skriniar si candida ad essere uno dei punti di forza della squadra per tutta la stagione.

GODIN voto 6.5: il centrale uruguaiano fa valere tutta la sua esperienza e aggiunge ad un’ottima prestazione difensiva anche la ciliegina sulla torta nell’assist vincente per il gol partita.

Si segnalano infine le positive prestazioni di Politano e Candreva sempre propositivi in fase offensiva.

Veniamo ora a chi si è contraddistinto con una prestazione meno brillante

I PEGGIORI:

tra le note meno positive della partita si segnala sicuramente la prestazione di Lautaro Martínez, voto 5.5; subentrato nella ripresa a Lukaku ma parso a disagio nel ruolo di prima punta e quasi mai pericoloso nonostante la superiorità numerica dei nerazzurri.

Sottotono anche la prova di Asamoah, voto 5.5: non riesce mai ad abbinare alla corsa quel minimo di qualità che gli permetta di effettuare giocate incisive.

Federico Ceste

© Riproduzione riservata