Torino-Milan 2-1 Serie A 2019-2020

Una doppietta di Belotti ribalta il vantaggio milanista, rilanciando il Toro in ottica europea

108
stampa articolo Scarica pdf

La sfida tra due compagini non propriamente in stato di grazia (eufemismo) si conclude col successo del Torino, che grazie a un buon secondo tempo ribalta l'iniziale vantaggio milanista: decisivo il “Gallo” Belotti, autore di una pregevole doppietta nel volgere di quattro minuti (72' e 76').

La prima azione pericolosa è di marca milanista, con un calcio di punizione di Calhanoglu a lato non di molto al 10', quindi al 18' gli ospiti passano a condurre: fallo di De Silvestri su Leao e (generoso) calcio di rigore impeccabilmente trasformato da Piatek, alla seconda rete stagionale.

I meneghini sfiorano addirittura il raddoppio per due volte nel volgere di due minuti: al 22' un'incornata di Leao vede Sirigu attento ad alzare oltre la traversa, quindi al 24' il portiere granata respinge coi pugni un forte (ma centrale) destro di Bennacer.

Una ghiotta occasione per parte sul finale di tempo: prima (42') un colpo di testa di Piatek termina a lato a Sirigu battuto, quindi (48') un errore in uscita di Donnarumma non viene sfruttato da Belotti.

La seconda frazione si apre con un tiro del granata Aina che costringe Donnarumma a rifugiarsi in angolo, quindi al 54' Piatek sfiora il 2-0 che sarebbe valso la quasi sicura vittoria milanista: l'attaccante polacco, infatti, mette incredibilmente sul fondo un vero e proprio rigore in movimento.

Scampato il pericolo, il Torino torna il Toro, sfiorando il pari già al 61' con un destro di Belotti che chiama all'intervento Donnarumma.

Il pareggio giunge al 72': l'autore è lo stesso capitano torinista, che dopo essersi involtato sulla fascia destra si accentra, scoccando un destro dal limite dell'area che piega le mani al non incolpevole estremo difensore ospite: 1-1.

Neanche il tempo d'esultare, che si esulta nuovamente. Al 76', lo scatenato Belotti lancia Zaza, il cui sinistro in diagonale è ribattuto da Donnarumma: sulla respinta il più lesto è il "Gallo", che con un guizzo da videogioco trasforma il proprio liscio in un "autoassist", per una spettacolare rovesciata che vale il 2-1.

Nel finale, le coronarie dei tifosi di entrambe le parti sono messe a dura prova: prima (95') Zaza, lanciato dallo scatenato Belotti solo davanti a Donnarumma, scivola malamente, non riuscendo a siglare il facile tris, quindi, sul capovolgimento di fronte, Sirigu è strepitoso nel respingere un colpo di testa ravvicinato e a colpo sicuro di Piatek, evitando ai granata un'atroce beffa (dal possibile 3-1 si sarebbe giunti al pareggio, all'ultima azione della contesa).

Finisce, quindi, con la meritata affermazione dei ragazzi di mister Mazzarri: una vittoria sofferta, che stava per essere gettata al vento proprio all'ultimo secondo, ma comunque meritata.

Il prossimo impegno del Toro sarà in quel di Parma, nel posticipo di lunedì sera, mentre i rosso-neri, domenica sera, ospiteranno la Fiorentina di Vincenzo Montella, ultimo allenatore a portare il Milan alla conquista di un trofeo (la Supercoppa Italiana 2016).

Giuseppe Livraghi

TORINO-MILAN 2-1 (0-1)

RETI: Piatek (M) su rigore al 18', Belotti (T) al 72' e al 76'.

TORINO (3-4-3): Sirigu; Izzo, Lyanco (dal 57' Ansaldi), Bremer; De Silvestri, Baselli, Rincon, Aina (dall'83' Djidji); Verdi (dal 66' Berenguer), Belotti, Zaza. Allenatore: Mazzarri.

MILAN (4-3-3): Donnarumma; Calabria, Musacchio, Romagnoli, Hernandez; Kessie, Bennacer (dal 78' Rebic), Calhanoglu; Suso, Piatek, Leao (dal 65' Bonaventura). Allenatore: Giampaolo.

ARBITRO: Guida di Torre Annunziata.

© Riproduzione riservata