Lazio-Torino 4-0 Decima Giornata Serie A 2019-'20

Lazio-Torino 4-0 Decima Giornata Serie A 2019-'20

Torino, è una disfatta. E il 2 novembre c'è il derby...

stampa articolo Scarica pdf

Il Torino torna dalla Capitale con una pesante sconfitta che acuisce la sua crisi (l'ultimo successo è datato 26 settembre, 2-1 sul Milan), proprio alla vigilia della partita con la Juventus, una sfida che ha tanto il sapore della “missione impossibile”.

La prima azione saliente dell'incontro è di marca granata, con Belotti che al 15' cerca la mezza rovesciata su un traversone proveniente dalla fascia destra: la sfera termina, però, abbondantemente oltre la traversa.

Tuttavia, è solo un fuoco di paglia: i capitolini iniziano a prendere il sopravvento, sfiorando la rete al 17' con Lulic (che mette sul fondo da pochi passi, sprecando un bel suggerimento di Milinkovic-Savic) e al 18' con Caiceco (bel sinistro a giro che termina a lato non di molto).

Il vantaggio laziale giunge al 25', con Acerbi, bravo nel controllare la sfera e, assolutamente indisturbato, prendere la mira, piazzandola nel “sette”, battendo l'incolpevole Sirigu.

Dopo un destro di Immobile bloccato da Sirigu (30'), la Lazio raddoppia al 33' con lo stesso bomber: volava sulla fascia destra, “sterzata” verso il centro e, appena al limite dell'area di rigore, forte destro sul primo palo, a battere il portiere torinista.

Il Toro si fa vedere al 42' con un calcio di punizione di Baselli facilmente bloccato dall'estremo difensore laziale Strakosha.

La prima frazione termina sul 2-0 per la Lazio.

La ripresa si apre con una grande occasione per il Torino: al 48', un tiro di Meité viene respinto da Strakoska proprio nei pressi di Belotti, la cui conclusione a porta praticamente sguarnita incoccia contro la traversa.

Tuttavia, esattamente come nella prima frazione, l'occasione granata consiste in un fatto isolato, poiché la Lazio comincia a macinare gioco, dominando come (se non più) fatto nel primo tempo: al 64' un destro di Luis Alberto deviato da Meité termina alto, al 65' Caicedo, dopo essersi incuneato in area, vede il suo sinistro respinto da Sirigu.

Al 68' la gara conosce praticamente il suo epilogo. N'Koulou atterra Caicedo in area, guadagnandosi l'espulsione per somma di ammonizioni: il successivo calcio di rigore è freddamente trasformato (70') da Immobile, spiazzando il portiere granata.

Il finale sembra un allenamento (della Lazio): all'80' il diagonale di Correa è respinto da Sirigu, che nulla può al 90', quando un calcio d'angolo di Luis Alberto è incornato nella propria porta dal “Gallo” Belotti, per un 4-0 che non ammette repliche.

Come direbbe Antonio Lubrano, “la domanda sorge spontanea”, ed è: può questo Torino reggere l'urto della Juventus, nel derby del prossimo 2 novembre?

Giuseppe Livraghi

(La fotografia è opera di Gianandrea Gambini)

LAZIO-TORINO 4-0 (2-0)

RETI: Acerbi al 25', Immobile al 33', Immobile su rigore al 70', autorete di Belotti al 90'.

LAZIO (3-5-2): Strakosha; Patric (dal 79' Luiz Felipe), Acerbi, Radu; Marusic, Milinkovic, Cataldi (dal 75' Parolo), Luis Alberto, Lulic; Caicedo (dal 72' Correa), Immobile. Allenatore: Simone Inzaghi.

TORINO (3-5-2): Sirigu; Izzo, N'Koulou, Lyanco (dal 52' Verdi); De Silvestri, Meité, Baselli (dal 75' Djidji), Lukic, Laxalt; Zaza (dal 67' Iago Falque), Belotti. Allenatore: Mazzarri (squalificato, in panchina Frustalupi).

ARBITRO: Orsato di Schio.

© Riproduzione riservata